25 agosto 2019

Sport

Chiudi

09.08.2019

Volantini anonimi contro l’Anthea Vicenza: «Vili»

I volantini che prendono di mira la società cittadina
I volantini che prendono di mira la società cittadina

Volantini che svolazzano davanti al palazzetto dello sport di via Goldoni. Infamanti e anonimi. Destinataria, la società di pallavolo Anthea Vicenza. Antipatico, per usare un eufemismo, è stato il ritrovamento da parte del general manager Luca Milocco, che con un post su facebook, mercoledì, ha urlato tutta la rabbia e il disappunto per un gesto che al momento non ha spiegazioni. Numerosi gli sportivi e i tifosi dell'Anthea che hanno rilasciato commenti di solidarietà.

 

In questi volantini, che recano anche il logo della società, anonimi prendono di mira il presidente dell'Anthea Vicenza, Andrea Ostuzzi, e Milocco. «La grande pallavolo a Vicenza... Conquistiamola... CrediAmoci. Tante parole ma pochi fatti. Ci avete promesso la serie A, atlete, sponsor e tifosi scappano, cosa c'è sotto?». Parole pesanti, accompagnate dall'invito a «Vergognarsi» che hanno logicamente scatenato la reazione della società.

 

«Stiamo lavorando con impegno e nella maniera corretta, pertanto si tratta di accuse gravi e false - sono le parole a caldo del numero uno di Anthea Vicenza Andrea Ostuzzi -. Siamo rimasti sconcertati dal vile attacco anonimo che abbiamo subìto in spregio del lavoro che abbiamo svolto in questi anni ad alti livelli per riportare in città a Vicenza una realtà pallavolista femminile di vertice. In spregio di conseguenza alla città, ai tifosi e agli appassionati di pallavolo. E sul fronte societario un attacco non solo alla mia persona e a quella del general manager, ma a tutta la società sportiva, a tutti i collaboratori e alle atlete - è il comunicato diramato dall'Anthea in cui a parlare è il presidente -. Non ci perderemo d’animo: abbiamo dato mandato ai nostri legali di presentare una denuncia per diffamazione contro ignoti e una seconda denuncia per l’utilizzo non autorizzato del nostro marchio. È oramai evidentemente che il nostro lavoro, che ha portato a dei buoni risultati nel giro di soli due anni, dà fastidio a qualcuno: solo per la stagione appena passata, il secondo posto in Coppa Italia (Final Four ospitate a Vicenza), il primato nel girone di andata del campionato di serie B1 e l’accesso ai playoff per la prima squadra. E poi il raggiungimento delle fasi finali nazionali per l’under 16. E tutto ciò in soli due anni di lavoro. Questo episodio spiacevole non ci indebolisce per nulla: ne usciamo anzi rafforzati e sicuri di affrontare una nuova stagione ai massimi livelli non solo con la prima squadra, ma anche con le squadre giovanili: siamo sicuri che stupiremo la città di Vicenza e la provincia, faremo soprattutto contenti i tifosi e metteremo all’angolo ogni critica, anche la più ignobile e infamante come questa espressa in forma anonima».

 

È curioso che lo spiacevole episodio sia capitato in un momento particolarmente proficuo per la società, che in questi mesi ha messo a segno diversi colpi in entrata a fronte delle uscite di alcune giocatrici protagoniste dello scorso campionato come le schiacciatrici Jasmine Rossini, Giorgia De Stefani, Giulia Visintini ed Elisa Zanguio e le palleggiatrici Laura Bortoli e Maria Paola Scaccia. L'ultimo ingaggio è quello della palleggiatrice classe 2004 Nicol Del Federico. Prima di lei, l'Anthea si è assicurata le prestazioni dell'opposto ex Alta Valsugana Clarissa Covino e del libero Isabella Monaco; altro acquisto importante, quello della palleggiatrice Anna Green, ex Talmassons, con cui ha vinto il campionato di B1. Attorno alla capitana Flavia Assirelli e alla banda Isabella Milocco, figlia del general manager, altro innesto di rilievo, si è formato un gruppo competitivo. Su Milocco, cresciuta nel Vicenza, le aspettative sono alte. Reduce da due stagioni di alta classifica nel girone lombardo-piemontese di B1, lo scorso anno la sua Florens Vigevano ha chiuso la regular season al quarto posto a pari punti con Offanengo (premiata dal maggior numero di vittorie).

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1