27 febbraio 2020

Sport

Chiudi

10.01.2020

Terremoto Anthea Milocco se ne va dopo tre anni intensi

Luca Milocco. g.m. del Volley Vicenza, ha rassegnato le dimissioni
Luca Milocco. g.m. del Volley Vicenza, ha rassegnato le dimissioni

Dopo l’improvviso esonero di Mariella Cavallaro a metà stagione, arriva un altro terremoto in casa Anthea Vicenza: il general manager, Luca Milocco ha rassegnato le proprie dimissioni. Le cause della drastica decisione dell’ex giocatore di A1 e Nazionale sono sconosciute; Milocco, infatti, ha deciso di non lasciare alcuna dichiarazione al riguardo, e sulla stessa linea sembra essere la società, costretta a salutare, dopo un triennio, il suo dirigente più conosciuto, con il quale le biancorosse hanno lottato per la promozione in A2 nella scorsa stagione. Milocco è stato uno degli artefici della rinascita della pallavolo nel capoluogo, dove ha costruito e fatto crescere una società che ora conta su sei ulteriori associazioni sportive affiliate sparse nel Vicentino, con un totale di oltre 1500 giocatrici tesserate. La decisione di lasciare tutto è arrivata al termine del torneo Next Generation organizzato dal club biancorosso. Il campionato delle biancorosse è iniziato nel peggiore dei modi, con sei sconfitte nelle prime otto gare a causa di un assetto di gioco mai ben assimilato dopo gli svariati nuovi innesti del mercato estivo, che hanno ringiovanito la squadra ma non hanno finora garantito una continuità di risultati. Dopo la pesante sconfitta per 3-0 con Verona, è arrivato l’esonero di Cavallaro, alla quale è subentrato Luca Chiappini, subito vincente nella prima in biancorosso contro l’Ezzelina, per poi perdere in trasferta a Cremona. Non comincia nei migliori dei modi neanche il nuovo anno per il club vicentino, alle prese con un rendimento stagionale inferiore alle attese e il conseguente malcontento dei tifosi; ora una nuova stangata rischia di peggiorare la situazione in una fase particolarmente critica del campionato, con la squadra che sta provando a ridarsi un nuovo volto dopo l’arrivo dell’allenatore umbro. Le veterane Isabella Milocco (figlia dell’ex giemme) e Flavia Assirelli, elementi di cui Vicenza non può fare a meno, troppo spesso si sono rivelate fondamentali per le sorti del team; bisognerà ripartire dalle promesse di un settore giovanile in grado, insieme anche a qualche nuovo innesto di spessore, di regalare soddisfazioni nel terzo campionato nazionale. Ora l’obiettivo non può che essere la salvezza, con l’auspicio che Chiappini riesca nell’impresa di risollevare il morale della squadra, facendo dimenticare il traballante percorso di questo avvio di stagione così come pure l’inaspettato addio di Milocco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Pignatelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno