14 luglio 2020

Sport

Chiudi

21.10.2019

Ramonda appannato contro il Macerata finisce a mani vuote

Contro Macerata al Montecchio è mancata la necessaria lucidità
Contro Macerata al Montecchio è mancata la necessaria lucidità

Sara Marangon MONTECCHIO MAGGIORE Seconda gara casalinga consecutiva per il Ramonda Ipag Montecchio che si trova ad affrontare Macerata, anch’essa reduce da una vittoria e a pari punti in classifica, tre. Purtroppo le castellane, incapaci d’imporre il proprio gioco, si trovano costrette a cedere il passo al più lucido team ospite delle ex Pericati e Kosareva. A parlare della sconfitta è coach Alessandro Beltrami: «Abbiamo avuto un atteggiamento diverso rispetto alla partita contro Mondovì: non abbiamo saputo sopportare che le cose non andassero come volevamo noi, mentre le avversarie sono certamente state più brave e ci hanno messi in difficoltà. Abbiamo provato a reagire nel finale del primo e del secondo set, ma non si possono vincere parziali e partite partendo con sette o otto punti di svantaggio. Dobbiamo continuare a lavorare per mostrare la nostra migliore pallavolo». Di diverso avviso il tecnico del Macerata, coach Paniconi: «Siamo contenti perché abbiamo messo in campo una buona partita e non parlo solo per il risultato, ma anche per la qualità della prestazione. Abbiamo giocato contro una formazione di valore, come dimostrato la settimana scorsa, ma noi forse abbiamo sfoderato qualcosa in più. Credo sia stata determinante la vittoria del secondo set; se l’avessimo perso avemmo rischiato di riaprire il match». «Non è facile trovare le parole dopo un 3-0 così brutto - racconta il libero rossonero Carolina Zardo -. Sicuramente abbiamo perso fin da subito la lucidità, mentre loro sono state molto precise, difendendo palloni impossibili. Ci hanno fatte innervosire e abbiamo iniziato a fare acqua soprattutto in difesa; in questo modo è mancata anche l’energia per la prima linea». E a proposito di eccellenti difese, grande protagonista della gara è stata la ex di turno, il libero Ylenia Pericati che ha detto: «Abbiamo giocato benissimo, sono davvero contenta perchè abbiamo mantenuto la lucidità dall’inizio alla fine dell’incontro contro avversarie dal grande valore. Per me, inoltre, è stata un’emozione unica vincere qui al PalaCollodi. Siamo un team agguerrito, ma Montecchio in casa ha sempre dato qualcosa in più. Da ex, dunque, ho lottato con le unghie e con i denti per portare a casa il successo». Il prossimo appuntamento per il Ramonda Ipag Montecchio è fissato per domenica in casa del Barricalla Cus Torino. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno