27 febbraio 2020

Sport

Chiudi

19.01.2020

Playoff o playout? Oggi il Ramonda Ipag scoprirà il suo futuro

Valeria Battista (Ramonda Ipag)  in battuta. 3F  PHOTOTEAM
Valeria Battista (Ramonda Ipag) in battuta. 3F PHOTOTEAM

Sara Marangon MONTECCHIO MAGGIORE Situazioni completamente diverse quelle di Montecchio e Baronissi. Il Ramonda Ipag è reduce da quattro sconfitte consecutive che potrebbero aver minato l’obiettivo stagionale, ovvero l’accesso al pool promozione; la P2P Smilers invece ha infilato quattro successi nelle ultime quattro giornate, ma punta a far punti da portare nel pool salvezza. L’emozionante match, con inizio alle 17 al PalaCollodi, richiama dunque i tifosi castellani a sostenere il team di coach Beltrami. Ma c’è un’altra variante che va tenuta obbligatoriamente in considerazione: la gara tra Torino e Ravenna. In caso di successo netto delle piemontesi, Montecchio si posizionerebbe comunque al sesto posto in classifica, finendo nel girone dei playout. QUI MONTECCHIO. «Che la gara contro Busto Arsizio fosse difficile lo sapevamo, come d’altronde lo erano quelle con Ravenna e Trento - sono le parole di Alessandro Beltrami -. La situazione di dicembre era qualcosa di straordinario; quello che si è creato ora è invece sotto l’ordinario. Oltre a non ottenere punti, non abbiamo espresso un buon gioco, soprattutto nelle ultime due settimane. Adesso mi sembra che il gruppo sia tornato a un discreto livello in allenamento, dobbiamo però riportarlo in partita. Dispiace perché ci eravamo creati grandi aspettative che non siamo riusciti a mantenere e abbiamo perso fiducia. Quello che dobbiamo fare è vincere contro Baronissi e sperare che i risultati s’incastrino. Se saremo fortunati e bravi arriveremo quinti, se saremo bravi e non fortunati saremo sesti e affronteremo i playout da protagonisti». «Le sconfitte contro Ravenna e Trentino potevano starci - commenta la presidente Paola Burato - quella con Roma è stata inaspettata, poi è arrivato l’insuccesso contro Busto Arsizio, forse dettato più da una condizione mentale che fisico-tattica. Non ho però nulla da recriminare alla squadra, che ha peccato di qualche momento d’indecisione dovuto alla giovane età; recriminare o puntare il dito non serve, bisogna crederci e cercare il successo». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno