09 luglio 2020

Sport

Chiudi

14.10.2019

Il Ramonda sgambetta Mondovì

Un attacco di Francesca Trevisan (Ramonda Ipag). 3F  PHOTOTEAM
Un attacco di Francesca Trevisan (Ramonda Ipag). 3F PHOTOTEAM

Sara Marangon MONTECCHIO MAGGIORE Contro ogni pronostico, per il team della presidente Carla Burato arriva un successo in quattro set contro il forte Mondovì. Inoltre il Ramonda Ipag Montecchio si presenta in campo senza l’opposta argentina Anahi Tosi, ferma in via precauzionale dopo un dolore avvertito al ginocchio sinistro durante uno degli ultimi allenamenti settimanali. Nei prossimi giorni la risonanza magnetica svelerà di cosa si tratta e i medici definiranno l’entità dell’infortunio. In panchina, al suo esordio con la maglia castellana, c’è invece la seconda opposta Giada Barbiero, arrivata lo scorso martedì a sostituire in corsa Gloria Lisandri ritiratasi per motivi personali. Ad ogni modo coach Beltrami decide di affidare (per la maggior parte del tempo) il delicato ruolo di opposto alla schiacciatrice Federica Carletti, che già lo scorso anno aveva ben figurato andando a coprire le mancanze della statunitense Larson. «Mi è sicuramente servito aver ricoperto il ruolo di opposto già lo scorso anno - commenta Carletti a fine gara -. In questo modo sono riuscita a dare una mano alla squadra. È andata bene: rispetto alla trasferta a Marsala siamo state più determinate nei momenti decisivi dei set. Inoltre abbiamo avuto meno alti e bassi e siamo rimaste constanti gestendo i vantaggi. Il morale è alle stelle, Mondovì è un team forte costruito per il salto di categoria, ma noi siamo scese in campo per vincere perchè l’obiettivo è sempre quello a prescindere dalle avversarie». «È stata una partita incredibile e a differenza delle scorsa settimana abbiamo commesso pochissimi errori - sono le parole di Francesca Trevisan -. Federica Carletti è stata bravissima a non far pesare l’assenza di Tosi ritornando a giocare da opposta, come già aveva fatto lo scorso anno. Così facendo ha dimostrato ancora una volta di essere una gran giocatrice. Ci davano per sfavorite in questo match, ma in settimana abbiamo lavorato bene e non abbiamo mai mollato in nessun fondamentale. Nel secondo set che abbiamo perso, forse abbiamo accusato un po’ di stanchezza; ma ho visto subito sul viso delle mie compagne una cattiveria diversa da quella dimostrata nella gara contro Marsala. Siamo migliorate in fase di battuta e in attacco, variando i colpi; penso che si sia notato e che in qualche modo abbia sorpreso Mondovì. Ma soprattutto siamo riuscite a superare mentalmente la sconfitta della scorsa settimana. Già dal riscaldamento si respirava un’aria diversa». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno