08 luglio 2020

Sport

Chiudi

13.11.2019

Costabissara è la regina Bisson, primo sorriso

La giovane formazione del Rosà Psc Bassano impegnata in Serie D
La giovane formazione del Rosà Psc Bassano impegnata in Serie D

Il campionato cadetto regionale può essere affrontato in due modi: strizzando l’occhio alle posizioni che contano o come utile banco di prova per le giovani. È questo il caso della formazione bassanese del Rosà-PSC Bassano, pianeta della costellazione Bassano Volley ma frutto dell’unione di intenti tra la società giallorossa, il PSC e Rosà che ha messo a disposizione la categoria. Squadra giovane (anche nell’iscrizione) formata da ragazze in età under 18 con quattro atlete provenienti dall’under 16. L’inizio della stagione, come era facile attendersi, è decisamente in salita vuoi per l’inesperienza vuoi per la necessità di creare amalgama nel gruppo. Le quattro sconfitte, l’ultima per 3-0 sabato con Mirano, non spaventano il club. «Stiamo investendo su questo gruppo – spiega il direttore generale del settore femminile, Alessandro Bordignon – ed i risultati del campo non ci sono per ora. Ma è un progetto di costruzione, con ragazze che possano aver modo di maturare in un contesto importante facendo il doppio campionato e rimanendo a disposizione della serie B». A guidare il giovane drappello è stato chiamato Emanuele Bittante, ex giocatore a Bassano, tra i padri putativi dell’azzurrina Emma Cagnin. Al suo fianco Arcadi Lorenzin lo scorso anno a Rosà ma nel maschile. La serie D è un tassello importante per il progetto di crescita di volley nel bassanese. Se Bassano è alla ricerca di trovare la giusta via nel girone D, Elte Costabissara e Sottoriva viaggiano con la marcia più alta nel gruppo A. Le ragazze di coach Cegalin, inscatolando a 18, 14 e 15 il Borotalco Villafranca, si son guadagnate la testa della classifica con un punto in più del Sottoriva che in tre set ha fatto suo il derby con il S. Vitale (25-17, 25-17 e 25-21). Occasione mancata per la Fulgor a Padova con l’Arcobaleno pur nella vittoria in cinque set (11-15 il tiebreak) stesso punteggio con cui il Torri ha superato nel derby berico l’Altair. Il Thema Studio ha avuto tre occasioni per chiudere la partita nel quarto ma sono state più lucide le avversarie. Nulla da fare per l’Anthea con il Fossalta mentre il Bisson Gru muove la classifica festeggiando con il 3-1 al Codognè la prima vittoria. In casa Grumolo si sorride (3-0 al Fusion) mentre nuvole sono transitate su Zetalaser Belvedere (3-0 dal Moriago) e Icio e Paola Marostica (3-2 dal Feltre).

AND. MAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno