25 agosto 2019

Sport

Chiudi

10.07.2019

Bassano saluta Garbo In panchina c’è Leonel

Il neo tecnico del Bassano femminile Carmelino Leonel
Il neo tecnico del Bassano femminile Carmelino Leonel

Nonostante alcune voci infondate il Bassano in gonnella il prossimo anno in B2 ci sarà. Dopo aver conquistato sul campo la categoria, la società ha mantenuto la promessa di non lasciare per strada il drappello di ragazze giunte nell’estate 2018 dal Rossano, artefici di una stagione indimenticabile ma non più nei piani del Club. Con la pazienza di un buon padre di famiglia, alla ricerca delle coperture economiche, il Bassano sta lavorando su più fronti ed i primi tasselli iniziano ad andare al loro posto. Un piano di crescita ad ampio spettro che accanto alla B2, costruita per confermare la serie, c’è il settore giovanile in forte crescita. È finito il ciclo di coach Roberto Garbo, per lui una probabile ripartenza nel progetto giovanile, la notizia di questi giorni è l’accordo raggiunto per la guidata tecnica affidata a Carmelino Leonel, per tutti “Leo”, l’italo-argentino classe 1988 arrivato con i genitori in Valbrenta a tre anni e cresciuto nelle giovanili giallorosse. Giovanissimo, a 17 anni, la scelta del salto in panchina sollecitato dal suo coach, Mauro Marchetti. Un ruolo che ha subito sposato tanto da lasciare casa a 19 anni seguendo Marchetti al Monza dividendosi tra giovanili maschili e femminili. Dall’esperienza con il Vero è decollata di fatto la carriera, con l’approdo nel 2011 a Potenza Picena in terra marchigiana con la doppia promozione in 4 anni dalla B1 all’A1 maschile, dove ha ritrovato Alberto Polo, allenato in under 14 ai tempi di Bassano. Due anni a Bergamo in A2 e la passata stagione nuovamente al fianco di Marchetti in B1 all’Ezzelina Carinatese. Ora il rientro a Bassano ma da primo allenatore della nuova B2, con un progetto non solo tecnico ma anche di vita vista la volontà, a 31 anni, di metter su famiglia nella Pedemontana. Leonel sarà affiancato dal riconfermato Diego De Boni, padovano, che accanto alla prima squadra vestirà il ruolo di coordinatore tecnico della società (o meglio delle due società vista la stretta collaborazione con il PSC) e di allenatore di una formazione giovanile. Alessandro Bordignon, dg del settore femminile, è al lavoro per completare la rosa che non si discosterà di molto da quella vista in campo sino a maggio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

AND.MAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1