21 settembre 2019

Sport

Chiudi

20.04.2019

Anthea, avvio dolce ma la finale è amara La Coppa va a Busto

Un attacco dell’opposta dell’Anthea, Giulia Visintini. COLORFOTOLa delusione di Jasmine Rossini e compagne al termine della finale persa in quattro set. COLORFOTO  ARTIGIANA
Un attacco dell’opposta dell’Anthea, Giulia Visintini. COLORFOTOLa delusione di Jasmine Rossini e compagne al termine della finale persa in quattro set. COLORFOTO ARTIGIANA

Sara Marangon VICENZA Non riesce nell’impresa l’Anthea Vicenza. È Busto Arsizio a vincere la Coppa Italia di B1. Mvp la capitana bustocca, Caterina Cialfi. Le vicentine hanno lottato fino alla fine, ma sul campo si è vista la maggiore esperienza del team di Lucchini, già matematicamente promosso in A2 per la prossima stagione. Nel pomeriggio di ieri si era invece giocata la finalina terzo/quarto posto: a spuntarla è stata Aprilia che ha vinto in quattro set (25-21, 23-25, 25-27, 8-25) su Macerata. Nella finalissima parte forte Busto; entrambe le formazioni spingono in battuta., e ospiti mantengo il vantaggio e l’ace di Moretto vale il 9-12. Poco dopo coach Cavallaro ferma il gioco per parlare alle sue. La chiacchierata non sembra stoppare la cavalcata delle lombarde servite dalla buona regia di un’agguerrita Cialfi, ex OR Vicenza in A1. De Stefani schiaccia di potenza l’11-15, poi capitan Assirelli va al servizio. Visintini mette in difficoltà la ricezione di Busto Arsizio (13-16) e Vicenza infila un break di +3 che invita il tecnico Lucchini a chiedere il primo time out. L’ace di De Stefani vale la parità: 17-17. Sfruttando l’esperienza le ospiti mettono la testa avanti (20-21), ma Assirelli controbatte, 22-21. Un muro biancorosso e un mano fuori valgono il 25-21. Nella seconda frazione l’ace di Zingaro è il 3-4, da qui Busto prova a prendere il largo sfruttando le distrazioni altrui, 5-8. Cavallaro chiama il time out e Filippin va a segno subito dopo. L’attacco di Zingaro non perdona (6-10) e da qui le ospiti iniziano una cavalcata che le porta a +7. Il tecnico berico prova a mescolare le carte facendo entrare Zanguio, Scaccia e De Toffoli, ma con l’ace di Veneriano Busto raggiunge l’11-21. Il tempo termina poco dopo, 14-25 con un muro ospite. Il terzo vede le due squadre scendere in campo con il coltello tra i denti. Vicenza avanti, il muro di Busto accorcia le distanze, 13-12. Dopo il sorpasso Cialfi e compagne continuano a mantenersi qualche punto avanti, accelerando poi sul finale: dal 17-22 al 20-25 con il servizio out di Filippin. Nel quarto set Visintini sigla il 5-7. Vicenza ce la mette tutta per portare la gara al tie break e mantenere accesa la speranza di vittoria. Sul 14-20 il match si fa bollente; l’Anthea recupera fino al 19-24, Busto Arsizio chiede il time out al secondo match point annullato. Poi chiude con un attacco di RRena, 19-25. La Coppa va a Busto. •

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
10
Ambrosiana
9
Union Clodiense Chioggia
8
Legnago Salus
8
Luparense
6
Campodarsego
6
Adriese
6
Vigasio
6
Caldiero
6
Cjarlins Muzane
6
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Feltre
3
Mestre
2
Este
2
Tamai
2
San Luigi
1
Montebelluna - Cartigliano
1-1
Cjarlins Muzane - Ambrosiana
2-1
Delta Rovigo - Belluno
2-1
Este - Campodarsego
1-3
Mestre - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Union Clodiense Chioggia
1-6
Tamai - Luparense
3-3
Feltre - Adriese
1-1
Vigasio - Caldiero
2-0
Villafranca Vr - Chions
2-0