07 agosto 2020

Sport

Chiudi

13.10.2016 Tags: Vicenza , Pisa , Montenegro , Danimarca , Pierpaolo Bisoli

Un rombo per far quadrare i conti
Così Bisoli traccia la rotta su Cuba

La regola di Bisoli: o si segna o giù a far flessioni. DONOVAN CISCATO
La regola di Bisoli: o si segna o giù a far flessioni. DONOVAN CISCATO

Pierpaolo Bisoli traccia la rotta verso Pisa. Incamerato il primo punto contro il Cesena, il nuovo tecnico biancorosso sta preparando la sua prima trasferta ripartendo da quanto lo ha convinto o non lo ha convinto nel debutto del Menti.

ROMBO CONFERMATO. Il modulo, intanto, ha superato l’esame: anche a Pisa, in base a quanto si sta vedendo negli allenamenti al Morosini, il Vicenza si presenterà con il rombo a centrocampo. Il 4-3-1-2 domenica scorsa ha assicurato discreta compattezza (con il bonus non trascurabile di tre paratissime di Benussi), ma si è inceppato dalla trequarti in su, con l’attacco che ha costruito poco, e quel poco lo ha sprecato malamente.

GLI SPOSTATI. Non stupisce, allora, che proprio dalla trequarti in su Bisoli stia valutando alcune alternative. Nelle prove di ieri pomeriggio si sono notate alcune inversioni di ruolo significative: Fabinho ha fatto un passo indietro, dalla linea degli attaccanti alla posizione di trequartista; il percorso inverso lo ha compiuto Galano, provato da attaccante; due i passi indietro per Vita, mezzala in alternativa a Signori o Siega anziché punta; due passi avanti infine per Bellomo, che da perno arretrato del centrocampo ne è diventato il riferimento avanzato, trequartista alternativo a Fabinho.

I RIENTRI. Bisoli, peraltro, potrà presto ampliare la sua gamma di soluzioni. L’infermeria biancorossa si sta infatti progressivamente svuotando: ieri al campo si è vista la rosa al gran completo, con l’unica eccezione di H’Maidat, ancora in rientro dalla Nazionale marocchina. L’altro nazionale, Raicevic, in campo per pochi minuti domenica con il suo Montenegro ma in panchina l’altra sera in Danimarca, si è limitato alla corsa e agli esercizi personalizzati, al pari di Rizzo, che dunque non può ancora dirsi pienamente recuperato. Più avanti nel percorso di rientro Giacomelli, ormai in gruppo a tutti gli effetti, così come Zaccardo, Fontanini e D’Elia, anche se il terzino campano ieri ha interrotto la partitella qualche minuto prima dei compagni. Difficile immaginare che qualcuno tra loro possa essere subito rischiato da titolare a Pisa, ma è probabile che quasi tutti siano convocati e portati in panchina.

Quanto all’undici iniziale da contrapporre alla squadra di Gattuso, si profila una probabile conferma in blocco della difesa e del centrocampo, con il ballottaggio tra Bellomo e Fabinho per il ruolo di trequartista e quello tra Cernigoi, Di Piazza e Raicevic come partner di Galano in attacco.

Proprio Bellomo e Cernigoi ieri hanno segnato i gol della vittoria per 2-0 dei titolari contro le riserve.

SEGNARE O POMPARE. Prosegue anche il trattamento da “sergente maggiore” di Bisoli nei confronti dei giocatori. Anche ieri, quando sono state provate le azioni d’attacco, se la manovra non si coronava con il gol tutta la squadra doveva sorbirsi cinque flessioni sulle braccia («Buttiamola dentro, ragazzi: se sbagliate, pompate!»).

Avanti di questo passo bicipiti e pettorali, alla volta di sabato, saranno senz’altro allenati. Speriamo ne benefici anche la concretezza sottorete.

Francesco Guiotto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno