25 febbraio 2020

Sport

Chiudi

22.11.2019

Squadra camaleonte e 5 reti all’Eurocalcio

Federico Ballardin S. GIUSEPPE DI CASSOLA Intanto la prima buona notizia per il Vicenza è che gli influenzati della domenica hanno smaltito la febbre e sono arruolabili. Il 5-0 del match del giovedì, contro un ottimo Eurocalcio Cassola (Prima categoria), per il resto ha il sapore del buon allenamento che sarà utile in vista dell’impegno casalingo contro il Fano. Prima della gara il dg Paolo Bedin ha consegnato al sindaco di Cassola Aldo Maroso (all’oscuro fino a ieri della disputa del match) una maglia biancorossa numero 10, un incontro che si inserisce nel progetto di riavvicinamento al territorio e alle società della provincia. Venendo alla partita, Di Carlo rimescola le carte e ad inizio gara schiera principalmente gli atleti con meno minutaggio degli altri. Il modulo però rimane quello per tutto l’incontro, il 4-3-1-2 che sta dando tante soddisfazioni in questo inizio di torneo. Il Vicenza cerca soprattutto le verticalizzazioni sulle fasce e la profondità con palla bassa, ordine dall’alto che fa capire il piano tattico per scardinare la difesa del Fano. Nella prima frazione tuttavia, i biancorossi (in tenuta nera per l’occasione) appaiono un po’ troppo rilassati sotto rete mentre gli avversari, ottimamente disposti da Comacchio, oppongono la giusta resistenza, cosa che ha fatto piacere a Di Carlo in ottica allenamento. Semmai si dovesse trovare un difetto è sulle palle da fermo: 15 corner ottenuti dai vicentini hanno prodotto davvero poco in termini di occasioni da rete. Questa sicuramente è un’arma che va affilata maggiormente, soprattutto in vista della stagione invernale, durante la quale i campi non potranno essere sempre in condizioni perfette come quello di S. Giuseppe di Cassola. Il Vicenza ha infatti dimostrato particolare imbarazzo e fastidio quando la palla si alza troppo a campanile e il terreno non permette la giocata tecnica. Venendo alla cronaca nella prima frazione imprecisioni e un paio di belle parate di piede di Cucinato (entrambe su Saraniti) permettono ai rossoblu di casa di andare negli spogliatoi a reti inviolate. Si segnalano alcuni pregevoli cross tagliati da sinistra di Barlocco non adeguatamente sfruttati. Nella ripresa solo quattro cambi (Zarpellon per Guerra, Liviero per Barlocco, Grandi per Albertazzi, Giacomelli per Vandeputte) prima degli ingressi di massa del 15’ della ripresa. Le reti: al 10’ segna Zonta dopo una rapida ripartenza che lo porta a tu per tu con Dalmonte. Al 18’ ci pensa Liviero in sganciamento offensivo a raddoppiare. Al 32’ filtrante per Tronco, Dalmonte lo ferma in uscita ma sul contrasto la palla finisce lateralmente dove Giacomelli è in agguato per il tap-in del 3-0. Al 35’ un bel cross basso e teso da destra di Bruscagin non viene intercettato dal portiere ma da Tronco sì: 4-0. Infine al 42’ su cross da sinistra di Giacomelli bel colpo di testa di Rigoni per il 5-0 finale. La sensazione è che qualche variazione nell’undici iniziale domenica ci sarà, anche in vista del successivo e probante impegno con il Sudtirol. In difesa, conoscendo Di Carlo, improbabile ci siano cambi sempre che Padella (ieri a riposo per un affaticamento) non alzi bandiera bianca. Al limite Liviero potrebbe essere schierato a sinistra per dare fiato a Barlocco. A centrocampo la linea a 3 potrebbe essere formata da Rigoni, Pontisso e Cinelli. Da trequartista Di Carlo ha impiegato Vandeputte e poi Giacomelli. Il primo, dalle dichiarazioni del tecnico, pare in vantaggio. Di punta Guerra e Marotta (ieri a riposo per un acciacco) dovrebbero partire titolari. Arma era fermo invece per una botta. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Federico Ballardin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno