02 giugno 2020

Sport

Chiudi

02.04.2019

«Questa partita mi ha fatto capire cosa c’è da fare»

Un bandierone con l’immagine di Savoini in biancorosso con la scritta “antichi valori”. FOTO STELLA
Un bandierone con l’immagine di Savoini in biancorosso con la scritta “antichi valori”. FOTO STELLA

L'espressione di Renzo Rosso a fine gara era di delusione. Nemmeno stavolta il suo Vicenza ha vinto. Non solo, ha pure rischiato di perdere ad una manciata di minuti dalla fine. «Peccato perchè questa gara avremmo potuto vincerla, certo nel finale abbiamo corso un rischio grande». Il patron per quanto visto rimpiange l'assenza di Guerra: «Purtroppo era squalificato, con lui in campo forse avremmo vinto». Eppure raramente il Vicenza in attacco ha costruito tanto come contro la Ternana. «Ma purtroppo abbiamo sbagliato molto, c'è anche da dire che non abbiamo mai quel pizzico di fortuna che serve sempre». Evidente il riferimento al palo preso da Arma nel primo tempo. Ma il pensiero va anche alla rete segnata dagli avversari: «Mi spiace per il gol preso da fuori area, a noi tiri così non entrano mai». Ma bisogna guardare avanti e pur amareggiato per la vittoria sfumata aggiunge: «Questa gara mi ha fatto capire tante cose che mi serviranno di certo per il futuro, ho compreso molto e questo mi sarà utile». Il concetto base è: «In questo momento c'è una squadra molto più unita e anche più determinata, usciti dalla Coppa adesso ci si concentra sul campionato». E sul futuro annuncia: «A breve nomineremo il board della società». Una svolta che avrà una ricaduta significativa anche nell'operatività del club, visto che tra tutti i soci ne verranno scelti alcuni che formeranno una specie di tavolo di comando con incarichi precisi. C’è da decidere ad esempio su quali uomini puntare e oltre all'allenatore un'altra figura chiave è il direttore sportivo. Il contratto di Werner Seeber, diesse biancorosso, è in scadenza, si è pensato a cosa fare? «Vedremo, è tutto aperto». La risposta di Renzo Rosso, che però si scalda non poco quando gli si chiede se c'è la consapevolezza che l'anno prossimo bisognerà investire di più. «Non parlatemi di investimenti, questo discorso mi sembra una cagata mostruosa. Ogni volta viene tirato fuori questo argomento e vi prego di scrivere che sono stanco di sentirlo, perchè siamo una coalizione di imprenditori importanti». Renzo Rosso sa bene che sono i fatti a contare e precisa: «Stabilito che sono convinto che l'importante sia mettere la gente giusta al posto giusto, ricordo che a gennaio è stato portato a casa quello che è stato chiesto e voluto». Di certo qualcosa non ha funzionato in quest'annata di fondazione del nuovo Lane ma Rossol è convinto che per costruire un ciclo importante ci voglia del tempo. «Il Pordenone è dieci anni che ci prova a salire di categoria e a forza di dai e dai è riuscito a fare un bellissimo campionato, ma per centrare l'obiettivo bisogna partire da un buon gruppo. Dateci il tempo di lavorare». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberta Mantovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno