16 dicembre 2019

Sport

Chiudi

05.11.2019

«Quel pallone scagliato via farà bene all’Italia»

  Verona-Brescia è stata interrotta per tre minuti dopo che Mario  Balotelli ha scagliato il pallone a terra e ha minacciato di andarseneL’avv. Vittorio Rigo con Balotelli
Verona-Brescia è stata interrotta per tre minuti dopo che Mario Balotelli ha scagliato il pallone a terra e ha minacciato di andarseneL’avv. Vittorio Rigo con Balotelli

«Quel pallone scagliato lontano farà bene all’Italia. Mario era scosso, ma è un ragazzo allegro, ha reagito bene e presto tornerà a essere SuperMario». In Italia in queste ore non si parla d’altro: di quel pallone calciato con rabbia domenica da Mario Balotelli nel corso di Verona-Brescia, degli inqualificabili cori razzisti di alcuni tifosi scaligeri e di un male che ammorba calcio e società italiani. Balotelli, suo malgrado, è il personaggio del giorno. E tra le persone che lo affiancano in questi momenti difficili c’è un avvocato vicentino, Vittorio Rigo, esperto di diritto sportivo dello studio Elsalex che da molti anni assiste Balotelli e ha tra i propri clienti anche il procuratore Mino Raiola. «Ho sentito Mario domenica sera - racconta Rigo - e anche ieri al telefono. Prima di tutto gli ho fatto i complimenti, perché comunque ha reagito trasmettendo attraverso i social un messaggio positivo. E non era facile in mezzo a questo bailamme. Come l’ho trovato? Non era ovviamente felice per la situazione che si era creata e per il risultato della partita». Balotelli è suo malgrado diventato il portabandiera di una battaglia di civiltà. «Ci costringe a riflettere - riprende Rigo - e lo ha fatto già domenica. Col suo gesto ha indotto l’arbitro a fermare la partita, i compagni e gli avversari a stringersi attorno a lui, il pubblico a dissociarsi dagli autori dei cori razzisti. Mario ha grande sensibilità. Mi viene in mente un libro che stavo leggendo a mia figlia. Riguardava un’altra persona di colore, Rosa Parks, figura-simbolo della lotta per i diritti civili che l’1 dicembre del 1955 in Alabama si rifiutò di cedere il suo posto in autobus a un bianco. Ecco, a volte serve un gesto di rottura, e io spero che quel pallone calciato da Mario sia un gesto che serva a migliorare l’Italia». Il problema è che qui la situazione non sembra cambiare. «Mario - dice ancora Rigo - nell’immediato affronta queste cose di petto, ma poi il suo carattere lo aiuta a ritrovare il sorriso. Il guaio è che a distanza di tanti anni ci ritroviamo a fare i soliti discorsi. Nel 2009, all’epoca della sua militanza nell’Under 21, gli furono lanciate delle banane e adesso siamo qui a commentare episodi come quelli di Verona... Mario ha giocato anche in Inghilterra e in Francia: lui mi dice che i razzisti ci sono dappertutto, la differenza è che in altri Stati la tolleranza è zero di fronte a episodi di questo genere». In effetti il rischio è che a schifezze di questo tipo ci si abitui. E intanto Luca Castellini, leader della tifoseria del Verona, ha detto che «Balotelli non potrà mai essere del tutto italiano...». L’attaccante del Brescia si è sfogato via Instagram («Amici miei non c’entra più il calcio, state facendo riferimento a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri. Qua state impazzendo ignoranti... Siete la rovina»). E sulla questione Rigo ha un’idea molto precisa: «Bisogna mettersi d’accordo su cosa si intende per “essere del tutto italiano”, ammesso che ci sia un criterio ulteriore rispetto al possesso di un passaporto. Mario è nato in Italia, lavora, rispetta le leggi e paga le tasse (tra l’altro è uno dei principali contribuenti di Brescia...). Aderisce insomma al patto sociale che sta alla base della cittadinanza molto più di tante altre persone». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giancarlo Tamiozzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
39
Legnago Salus
33
Cartigliano
32
Adriese
31
Ambrosiana
31
Feltre
30
Mestre
30
Cjarlins Muzane
30
Union Clodiense Chioggia
29
Luparense
25
Delta Rovigo
24
Belluno
24
Montebelluna
24
Este
22
Chions
22
Caldiero
20
Villafranca Vr
14
Tamai
10
Vigasio
10
San Luigi
9
Adriese - Villafranca Vr
5-1
Ambrosiana - Delta Rovigo
2-1
Belluno - Montebelluna
0-1
Campodarsego - Mestre
0-0
Cartigliano - Caldiero
1-1
Cjarlins Muzane - Tamai
2-1
Legnago Salus - Chions
2-0
Luparense - Feltre
2-3
San Luigi - Vigasio
3-2
Union Clodiense Chioggia - Este
2-1