19 agosto 2019

Sport

Chiudi

14.07.2019

«Obiettivi raggiunti Squadra fatta all’80 per cento»

I giocatori arrivati ieri allo Zotti davanti al mister.  STUDIOSTELLASquadra e staff alla partenza ieri mattina allo Stadio Menti accolti da una decina di tifosi.   COLORFOTO
I giocatori arrivati ieri allo Zotti davanti al mister. STUDIOSTELLASquadra e staff alla partenza ieri mattina allo Stadio Menti accolti da una decina di tifosi. COLORFOTO

Il pullman dei desideri è partito ieri mattina puntuale verso le 8.20. Una quindicina i tifosi all’ingresso del Menti ad applaudire la nuova rosa in viaggio per preparare una stagione che per adesso promette bene. Due settimane di allenamenti, schemi da adottare, identità da trovare, partendo da un gruppo nuovo che dovrà diventare squadra. Tutti in fila davanti al pullman, i 26 giocatori convocati per il ritiro di Asiago sembravano gli alunni al primo giormo di scuola. Chi avrebbe preferito farsi un’ora in più di sonno, chi era già bello che sorridente e con la battuta pronta come Curcio, Pasini e Jack. E poi i nuovi, come Cappelletti, Barlocco e Padella che attendono un po’ in disparte il momento di salire in corriera mentre capitan Bizzotto guida il gruppo verso i tifosi che attendono da mezzora di poter salutare il nuovo Vicenza, è il momento delle foto e degli autografi: «Forza ragazzi, lavorare duro adesso», gli grida un uomo sulla sessantina con il berretto anni ’60 da ciclista. «Buongiorno a tutti, vi aspettiamo ad Asiago», saluta il tecnico Di Carlo che scherza con il giovane Okoli e idealmente abbraccia la sua gente. C’è il direttore generale Paolo Bedin a battezzare l’avvio di una stagione che ha già dato segnali importanti di una ripartenza che ha riportato entusiasmo tra i tifosi: «Simbolicamente il pullman rappresenta l’avvio di una stagione e siamo contenti di andare ad Asiago, un luogo in linea con le esigenze di un ritiro». E poi la squadra, il mercato e le aspettative dopo profondi cambiamenti, dal cambio di allenatore, al nuovo direttore sportivo: «Siamo in linea con gli obiettivi - spiega Paolo Bedin - la rosa è completa all’80 per cento, siamo arrivati dove volevamo arrivare». Scelte dettate dal fattore tecnico ma soprattutto umano, la selezione finora è stata soprattutto indirizzata alla personalità dei nuovi arrivati: «Lo avevamo detto dall’inizio, prima di scegliere ci siamo concentrati anche sul profilo umano del ragazzo, ci vuole impegno, cultura del lavoro, la capacità di vivere in un gruppo. Ci saranno senz’altro delle difficoltà ma si superano se la squadra è unita, se c’è un gruppo solido. E un ritiro serve anche a cementare un gruppo di persone-giocatori». Ieri doppia seduta di allenamento, dopo la partenza da Vicenza i giocatori si sono già messi al lavoro. Oggi invece si metteranno in mostra per i tifosi che arriveranno per la partitella allo stadio Zotti. Dalle 17,30 la squadra di Di Carlo sarà in campo contro la rappresentativa dei 7Comuni 1967, una sgambata in Altopiano che avvia la stagione. Il biglietto, così come deciso dalla società dei 7Comuni, costerà 5 euro. Ma potrebbe valere una sorpresa dell’ultima ora targata Lane 2019/2020. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Eugenio Marzotto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1