16 settembre 2019

Sport

Chiudi

19.08.2019

Lane, un tris con vista campionato

La gioia dei biancorossi dopo la rete del definitivo 3-2 di Giacomelli. FOTOSERVIZIO STELLA-DONOVAN CISCATO
La gioia dei biancorossi dopo la rete del definitivo 3-2 di Giacomelli. FOTOSERVIZIO STELLA-DONOVAN CISCATO

Giancarlo Tamiozzo CALDOGNO Il neroverde dona al Vicenza. I biancorossi battono il Pordenone nell’amichevole giocata a Caldogno e confermano i progressi che si erano visti nei 45’ della vigilia di Ferragosto con gli altri neroverdi, quelli del Sassuolo. Si sa che i test agostani contano poco, ma superare una squadra neopromossa in Serie B è comunque di buon auspicio in vista del debutto in campionato, in programma domenica a Modena. LUCI E OMBRE. Con Guerra e Cinelli acciaccati e tenuti a riposo, Di Carlo ha fatto giocare una squadra “simil-titolare” per circa un’ora. Le indicazioni migliori sono giunte dal fronte offensivo: Marotta è un leader assoluto, che oltre a vedere la porta tiene alta la squadra e si propone anche come uomo-assist. È poi confortante vedere che le alternative ci sono. Sulla trequarti, per esempio, Giacomelli è (ri)entrato e ha subito punto, ma anche Zarpellon si è fatto apprezzare. In mezzo Scoppa ha confermato di essere in crescita ed è stato ben supportato dalle mezzali che si sono alternate a destra e a sinistra (anche Cappelletti, che a Modena non potrà giocare per squalifica, è stato impiegato come interno di centrocampo). Dietro ha ben impressionato Liviero sulla corsia mancina. Ancora qualche buco, invece, in mezzo. Il primo gol del Pordenone, nato da calcio piazzato e con la difesa schierata, era evitabile. Il tutto con un Pordenone che si presentava con una prima linea così così, priva del bomber Candellone, che al di là dei guizzi di Chiaretti ha offerto poco. A Tesser mancavano anche Bassoli, l’ex biancorosso Gavazzi e Stefani, tutti acciaccati. IL PRIMO TEMPO. Si gioca in un bel clima. C’è tanta gente al Calidonense stadium, si fa la coda per entrare e tra i tifosi c’è fiducia. Dopo appena 3’ arriva però la doccia fredda: punizione da destra dalla trequarti di Burrai, testa del (troppo) libero Vogliacco in area sul secondo palo e rete. Il Vicenza però reagisce bene: all’11 una girata a terra di Bizzotto nel cuore dell’area finisce di poco a lato e due minuti dopo arriva il pareggio. Marotta, da sinistra mette in mezzo un pallone basso e lì è pronto Emmanuello che calcia con forza in rete. Il Vicenza è in fiducia e al 16’ raddoppia: sugli sviluppi di una punizione battuta da destra da Liviero il pallone arriva in mezzo all’area, dove Zarpellon con una precisa girata di destro trafigge Bindi. Al 23’ è Grandi a mettersi in evidenza: Chiaretti si libera molto bene sul lato destro dell’area e calcia sul primo palo, ma il portiere biancorosso non si fa sorprendere e neutralizza. Il Vicenza risponde con due bei tiri dalla distanza che escono di poco (Zonta al 27’ e Marotta al 33’). Il pareggio del Pordenone, che giunge al 33’, è bellissimo: punizione dal limite, da posizione centrale, magico interno sinistro di Chiaretti e sfera che finisce dove Grandi proprio non può arrivare. Altro momento groggy della difesa biancorossa al 39’: un pallone basso che giunge da destra attraversa tutta l’area e Monachello, sul secondo palo, colpisce l’esterno della rete. LA RIPRESA. All’inizio della seconda frazione di gioco si mette in luce Liviero: al 3’ il portiere respinge un suo tiro da fuori, cinque minuti dopo un’altra conclusione da lontano esce di poco. Da applausi il gol-partita (21’): lancio lungo col contagiri di Bianchi per Giacomelli, l’attaccante entra in area da destra, calcia sul primo palo e azzecca la carambola palo interno-gol. La gara si chiude con i Ramarri che protestano per un possibile intervento falloso in area di Bonetto su Strizzolo (43’). L’arbitro comunque lascia proseguire. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giancarlo Tamiozzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
10
Ambrosiana
9
Cjarlins Muzane
9
Union Clodiense Chioggia
8
Legnago Salus
8
Luparense
6
Campodarsego
6
Adriese
6
Caldiero
6
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Feltre
3
Vigasio
3
Mestre
2
Este
2
Tamai
2
San Luigi
1
Montebelluna - Cartigliano
1-1
Cjarlins Muzane - Ambrosiana
2-1
Delta Rovigo - Belluno
2-1
Este - Campodarsego
1-3
Mestre - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Union Clodiense Chioggia
1-6
Tamai - Luparense
3-3
Feltre - Adriese
1-1
Vigasio - Caldiero
2-0
Villafranca Vr - Chions
2-0