19 luglio 2019

Sport

Chiudi

11.04.2019

Com’è difficile il rebus del gol

Se frena Giacomelli, rallenta anche il Vicenza. Non servivano le statistiche per capirlo, ma se poi sono anche i numeri a certificarlo allora non c’è il minimo dubbio. A spaventare non è tanto l’incapacità della squadra di arrivare in area ma quella di concretizzare, come si è visto soprattutto in casa con la Ternana. Per contro, a Teramo il Vicenza ha capitalizzato anche troppo grazie al tiro di Curcio che è valso il vantaggio grazie alla complicità del portiere. Una ricetta non c’è, ma di sicuro bisogna provarci di più, anche da fuori come ha fatto il trequartista beneventano che addirittura avrebbe festeggiato la doppietta se l’arbitro non avesse annullato il secondo gol per fuorigioco. VENTIDUE CONTRO 14. Nel girone di ritorno i biancorossi hanno realizzato 14 reti contro le 22 dell’andata. La differenza di 8 gol si sente eccome, nonostante solo un mese fa i ragazzi di Colella a S. Benedetto del Tronto abbiano fatto le cose in grande rifilando un bel poker ai marchigiani. Non basta, non può bastare, naturalmente, se poi collezioni tre pareggi a reti bianche – con Rimini, Fermana e Imolese – e altrettanti (5) segnando un solo gol ad eccezione di Bolzano (2-2). JACK IL PIÙ PRESENTE. Del pacchetto avanzato Giacomelli è stato senz’altro il giocatore più continuo sia in fatto di presenze che di gol. Il numero 10 del Lane è sceso in campo 31 volte per un totale di 2.475’, segnando in totale 11 reti – il suo migliore risultato di sempre – e partecipando alla realizzazione della squadra con l’ottima percentuale del 42 per cento; in pratica quasi la metà del fatturato biancorosso è dipeso dalle sue giocate e invenzioni. Nel girone d’andata Jack era partito fortissimo, tanto che al giro di boa erano 9 i gol del bomber, finalmente ritrovato e in grado di esprimersi sui suoi massimi livelli dopo qualche stagione sfortunata. Il ritorno è stato sin qui al rallentatore: soltanto due le reti siglate. CALO FISIOLOGICO. Che Giacomelli sia un giocatore fondamentale per questa squadra è stato detto e ripetuto. Dai suoi piedi nasce sempre il pericolo per le difese avversarie, sia che l’attaccante parta largo sia che si accentri per entrare in area o calciare. Palloni toccati, avversari saltati e fatti ammonire, assist per i compagni: Giacomelli è senz’altro il biancorosso più bravo a far saltare gli schemi, anche se ultimamente non è riuscito ad incidere come all’inizio. Aver, come si suol dire, tirato la carretta dalla prima giornata ad oggi è uno dei motivi per cui il ventottenne di Spoleto non risulta più determinante. GUERRA E ARMA. Con due cognomi così – si era pensato – il Vicenza non poteva che sfondare in attacco. E invece sia l’ex Feralpi che l’attaccante marocchino, comunque il secondo miglior marcatore del Lane con 6 reti, non sono riusciti a fare sfracelli. L’ultimo e anche l’unico uno-due messo a segno da entrambi è stato contro la Vis Pesaro in casa, poi nessun altro squillo decisivo. Eppure, si è visto bene contro la Ternana, il Vicenza ha creato occasioni. Lo stesso Arma ne ha avute due di ghiotte e le ha fallite. Per i playoff urge ritrovare smalto e brillantezza, proprio ciò che all’andata ha permesso al Lane di occupare posizioni importanti in classifica • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0