22 settembre 2019

Sport

Chiudi

11.08.2019

Cinquina Vicenza, salta Zammarini

Capelli biondo platino: ecco il nuovo look di Leonardo Zarpellon. FOTOSERVIZIO STELLA-DONOVAN CISCATO
Capelli biondo platino: ecco il nuovo look di Leonardo Zarpellon. FOTOSERVIZIO STELLA-DONOVAN CISCATO

Francesco Guiotto CALDOGNO Dopo i musi lunghi di martedì sera a Reggio Calabria, con l’immediata uscita dalla Coppa Italia, c’era bisogno di un po’ di positività. E qualche sorriso al Vicenza il ventiquattresimo trofeo Santagiuliana, giocato ieri pomeriggio a Caldogno e vinto dal Vicenza sul Legnago Salus (formazione che milita nel campionato di Serie D) con il risultato di 5-0, l’ha in effetti portato. «Intanto abbiamo onorato l’impegno e la memoria di un grande della storia biancorossa – ha sottolineato a fine partita il tecnico del Lane, Mimmo Di Carlo -. Poi mi è piaciuto vedere la mia squadra provare sempre a proporre un’idea di gioco basata sulla rapidità e l’aggressività, facendo girare palla con pochi tocchi e cercando la verticalizzazione». ARMA IN SPOLVERO. Mattatore del pomeriggio di Caldogno è stato Rachid Arma, autore di una bella tripletta a coronamento di una prestazione personale pienamente convincente. Suo il primo gol dell’incontro già al 6’ con una “specialità della casa”, il colpo di testa schiacciato a terra su cross calibrato dalla destra da un intraprendente Davide Bianchi. Le altre due reti del centravanti marocchino sono arrivate all’inizio del secondo tempo: un piattone destro spedito sotto l’incrocio dal cuore dell’area al 2’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, e un contropiede finalizzato all’8’ con un delizioso pallonetto morbido a scavalcare il portiere, tra gli applausi scroscianti del pubblico accorso numeroso nonostante la gran calura. LAMPI DI ZARPE. Tra gli osservati speciali ieri c’era senz’altro Leonardo Zarpellon, al rientro dopo l’infortunio alla caviglia e immediatamente riconoscibile per la nuova capigliatura biondo platino. Il talento bassanese, schierato da trequartista alle spalle di Arma e Okoli, si è acceso a sprazzi, ma quando ci è riuscito ha confermato una volta di più che in quel ruolo si trova pienamente a suo agio e può risultare un’alternativa assolutamente credibile a Stefano Giacomelli, subentrato nel secondo tempo. Se Zarpellon è andato vicino al gol al 38’, con un potente tiro ben respinto dal portiere scaligero che nel giro di pochi minuti è stato costretto agli straordinari anche su altre bordate da fuori di Emmanuello e Pontisso, Giacomelli ha invece lasciato il segno al 27’ della ripresa, imbeccando perfettamente Guerra per il quinto e ultimo gol della partita. GIOVANI CENTRALI. Meritano la menzione anche due giovani centrali: Andrea Bonetto, schierato nel primo tempo in coppia con Pasini, autore di un imperioso stacco di testa su corner pennellato da Liviero per il gol del 2-0 (26’). E il giovane Mattia Pessot, difensore di scuola Juve classe 2000, che a differenza del trequartista francese Kerkour sta proseguendo il suo periodo di prova in biancorosso: «È un ragazzo con qualità interessanti, lo stiamo testando negli allenamenti e nelle partite e valuteremo se tesserarlo», ha spiegato Di Carlo. ZAMMARINI A PORDENONE. A proposito di nuovi innesti, non figura più tra i possibili acquisti del Lane il centrocampista Riccardo Zammarini, che piaceva molto in via Schio ma ieri è tornato dal Pisa al Pordenone neopromosso in serie B. Sul fronte mercato, comunque, Di Carlo è molto sereno: «Tireremo le somme verso Ferragosto, come avevamo sempre detto. Nel frattempo giocheremo il triangolare il 14 a Sassuolo e un’altra amichevole domenica prossima». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Guiotto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
13
Union Clodiense Chioggia
9
Luparense
9
Ambrosiana
9
Adriese
9
Campodarsego
9
Legnago Salus
9
Caldiero
9
Cjarlins Muzane
9
Vigasio
7
Feltre
6
Mestre
5
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Este
3
Tamai
2
San Luigi
1
Adriese - Tamai
2-0
Belluno - Cjarlins Muzane
0-1
Caldiero - Montebelluna
1-0
Campodarsego - San Luigi
1-0
Cartigliano - Delta Rovigo
3-0
Chions - Feltre
2-3
Legnago Salus - Este
1-1
Luparense - Ambrosiana
2-0
Union Clodiense Chioggia - Vigasio
0-0
Villafranca Vr - Mestre
1-2