15 settembre 2019

Sport

Chiudi

24.08.2019

Bruscagin tonic Adesso in difesa c’è il cocktail giusto

Matteo Bruscagin, l’anno scorso a Venezia,  è un difensore. È nato a Milano il 3 agosto del 1989. COLORFOTO
Matteo Bruscagin, l’anno scorso a Venezia, è un difensore. È nato a Milano il 3 agosto del 1989. COLORFOTO

«Il calcio totale: combinare sport, marketing e business per diventare un'azienda leader nel mondo». É il titolo della tesi con cui il nuovo arrivo in casa biancorossa, Matteo Bruscagin, si è laureato in marketing, comunicazione aziendale e mercati globali lo scorso marzo all'università Bicocca di Milano. Che sia di buon auspicio per far sì che il suo Vicenza possa tornare agli antichi splendori. D'altronde l'ha detto lui stesso ieri nella conferenza stampa di presentazione al Menti: «Sono ambizioso e sono venuto a Vicenza per vincere, quindi spero di ritornare al più presto in Serie B con questa maglia. Ora è inutile fare proclami, sarà il campo a decidere dove arriveremo, partita dopo partita, ma le ambizioni della società vanno di pari passo con le mie, quelle di tutti i miei compagni e dello staff». TERZINO E NON SOLO. Pochi giri di parole quindi per il dottor Bruscagin, difensore polivalente classe 1989, alto 1.84 m, che nella passata stagione ha vestito la maglia del Venezia, in Serie B. Il suo ruolo prediletto nella retrovia? «Negli anni ho fatto un po’ tutti i ruoli della difesa, nasco come terzino e quindi forse questa è la posizione in cui riesco ad esprimermi meglio - ha continuato il neo biancorosso - poi ho fatto qualche anno al centro e nelle ultime stagioni mi sono diviso tra destra, sinistra e centro. Sono a disposizione dove c'è bisogno». Nel suo recente passato, tanta cadetteria: prima delle due annate col Venezia, Matteo Bruscagin ha vestito per sei stagioni (di cui quattro in B) la maglia del Latina. E il ritorno in C non pare spaventarlo affatto: «Gli ultimi sei anni di Serie B sono stati per me un'esperienza molto importante. Tornare in C non è un problema, qui c'è un gran bel progetto, un allenatore di livello che ha contribuito molto a portarmi qui, e per questo lo ringrazio, e non ultima una tifoseria pazzesca, giocarci davanti è sicuramente stimolante». IL BLITZ. Una trattativa lampo, anche se i contatti erano iniziati all'alba del mercato estivo: «C'era già stato un avvicinamento ad inizio mercato - ha spiegato il difensore biancorosso - poi a causa delle dinamiche del mercato le strade si sono momentaneamente allontanate. Negli ultimi giorni c'è stata un'accelerazione grazie alla volontà di entrambe le parti. Oggi sono molto felice di essere qui». In biancorosso Bruscagin pare essersi già ben ambientato, grazie anche alla pregressa conoscenza di alcuni compagni: «La prima impressione è stata molto positiva, conoscevo già 3-4 ragazzi: con Grandi ho giocato a Latina, con Padella e Marotta a Grosseto e Gubbio e Giacomelli lo conosco dai tempi della Nazionale». AL BRAGLIA? Ma sarà possibile vederlo in campo già domani a Modena (dove i biglietti venduti per il settore ospiti sono 926)? A rispondere è lo stesso Bruscagin: «Mi sto allenando, la società ha depositato il contratto e siamo solo in attesa dell'ok da parte della Figc. Quindi se ci sarà bisogno sono a disposizione. Mi sono sempre allenato da casa assieme a dei fisioterapisti e ad un preparatore. L'allenamento ce l'ho, anche se mi mancava un po’ la palla». Che lo si veda in campo o meno, Bruscagin sta preparando assieme alla squadra l'esordio in campionato e riguardo alla sfida con il Modena ha detto: «Sarà una partita complicata, mister Zironelli è un allenatore di livello con delle belle idee di calcio, ma noi vogliamo iniziare nel migliore dei modi. E anche se manco da qualche anno in categoria, in passato l'ho fatta e so che per vincere in questo campionato non bastano le qualità tecniche, ma dobbiamo mettere in campo anche quelle morali e fisiche. Siamo in un girone molto competitivo, al momento vedo la Triestina un passo avanti poi ci siamo noi, assieme a tante altre squadre ambiziose come Padova, Modena, Cesena, Reggiana e Feralpi Salò». •

Anna Fabrello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Ambrosiana
9
Cartigliano
9
Cjarlins Muzane
6
Caldiero
6
Luparense
5
Union Clodiense Chioggia
5
Legnago Salus
5
Adriese
5
Belluno
5
Chions
4
Montebelluna
3
Campodarsego
3
Feltre
2
Mestre
2
Este
2
Delta Rovigo
2
San Luigi
1
Tamai
1
Villafranca Vr
1
Vigasio
0
Adriese - Este
1-0
Ambrosiana - Vigasio
2-0
Belluno - Tamai
2-1
Caldiero - Villafranca Vr
1-0
Campodarsego - Delta Rovigo
0-0
Cartigliano - Feltre
2-1
Chions - Mestre
2-2
Legnago Salus - Montebelluna
0-0
Luparense - San Luigi
1-1
Union Clodiense Chioggia - Cjarlins Muzane
2-0