21 settembre 2019

Tennis

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tennis

14.05.2019

Formula rivoluzionata al Challenger Vicenza

Marin Cilic, n.11 al mondo, passato sui campi del Challenger berico
Marin Cilic, n.11 al mondo, passato sui campi del Challenger berico

Il conto alla rovescia è cominciato. Mancano due settimane all’atteso appuntamento con la quindicesima edizione del torneo internazionale Atp Challenger di Vicenza, che dal 27 maggio al 2 giugno vedrà di scena sui campi del Tennis Palladio tanti campioni a contendersi gli 80 punti Atp in palio per il vincitore. Quest’anno saranno parecchie le novità legate alla rivoluzione del sistema dei tornei internazionali voluto dalla federazione internazionale. Le qualificazioni saranno ridotte a due soli incontri, con quattro giocatori che si contenderanno i due soli posti disponibili per il tabellone principale che sarà formato da 48 giocatori rispetto ai 32 del vecchio sistema. Ma di fatto non cambierà molto per quel che riguarda il livello tecnico e lo spettacolo. La rivoluzione messa in atto ha come scopo principale quello di restringere il circuito professionistico, maschile e femminile, a circa 750 giocatori e 750 giocatrici, e di offrire maggiore possibilità ai giovani giocatori di entrare nei vari tabelloni dei tornei Itf e Challenger. Come Atp Challenger 80, il torneo del Palladio resta un torneo importante del circuito Challenger italiano che vedrà sicuramente protagonisti giocatori di grande livello, fra i primi 200 del mondo. Alcuni di quelli che sono passati per i campi in terra di contrà della Piarda sono ora stabilmente fra i primi 50 del mondo. Marin Cilic (ora numero 11 del mondo), Guido Pella (26), Laslo Djere (32), Matteo Berrettini (31), Cristian Garin (33), Marton Fucsovics (36), John Millmann (48), Damir Dzumhur (56) e altri ancora. «Sui campi del Palladio assisteremo sicuramente a un’altra grande settimana di tennis – sottolinea Enrico Bettini, titolare del Palladio 98 e direttore del torneo -. Le novità introdotte quest’anno non influiranno più di tanto sul livello tecnico. Per noi sarà un impegno economico e organizzativo ancora più importante perché dovremo garantire l'ospitalità a tutti i giocatori e alcuni requisiti imposti dalla nuove regole. Ma siamo pronti a cominciare con l'entusiasmo del primo anno per regalare ai nostri appassionati uno spettacolo tennistico che solo il nostro torneo può offrire». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

AN.SI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
10
Ambrosiana
9
Union Clodiense Chioggia
8
Legnago Salus
8
Luparense
6
Campodarsego
6
Adriese
6
Vigasio
6
Caldiero
6
Cjarlins Muzane
6
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Feltre
3
Mestre
2
Este
2
Tamai
2
San Luigi
1
Montebelluna - Cartigliano
1-1
Cjarlins Muzane - Ambrosiana
2-1
Delta Rovigo - Belluno
2-1
Este - Campodarsego
1-3
Mestre - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Union Clodiense Chioggia
1-6
Tamai - Luparense
3-3
Feltre - Adriese
1-1
Vigasio - Caldiero
2-0
Villafranca Vr - Chions
2-0