18 ottobre 2019

Tennis

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tennis

19.09.2019

Enrico vince il match contro il tumore «Come un tie break»

Enrico Dal Lago è tornato a giocare dopo la malattiaDal Lago con la famiglia
Enrico Dal Lago è tornato a giocare dopo la malattiaDal Lago con la famiglia

La partita più difficile l’ha combattuta fuori dal campo. La sta tuttora combattendo, con la grinta, la generosità e la voglia di non mollare che lo ha sempre contraddistinto anche nello sport. La tenacia per vincere anche questa sfida, quella contro il cancro, a Enrico Dal Lago non manca. A 31 anni e nel pieno della vita, a un anno e mezzo dal suo matrimonio con Rossella e con il piccolo Edoardo arrivato da sei mesi ad arricchire di gioia pura la giovane famiglia, il giocatore vicentino non avrebbe mai potuto immaginare di trovarsi a lottare contro una grave malattia. «Ai primi di maggio dello scorso anno mi accorgo di avere una bolla in bocca, sulla lingua. Penso a un’infezione e vado dal dentista per un controllo, ma lui consiglia di andare subito in ospedale. Il responso è tremendo: neoplasia della lingua, un tumore maligno che nella stragrande maggioranza dei casi si riscontra in fumatori con più di 60 anni. L'intervento a Vicenza dura venti ore per ricostruire la lingua con il muscolo della gamba. Il decorso è reso più duro dal fatto di non poter parlare con i miei familiari. Mi dicono che le percentuali di ricaduta sono poche e che tutto sta andando bene, ma dopo solo tre giorni si chiude la giugulare e si rende necessario un altro intervento d’urgenza di dieci ore. La disperazione prende il posto della speranza, ma il pensiero di mio figlio, il suo sorriso e il sostegno di mia moglie e della mia famiglia mi aiutano a resistere». Un tennista fra l'altro è abituato a lottare e a soffrire in campo... «E proprio a questo che penso nel letto di ospedale: alle tante battaglie in campo. Chi gioca a tennis questo lo sa e lo fa. Così affronto anche questa prova come se fosse un match. Difficilissimo, ma il più importante. E come in partita quando sei 5 pari al terzo, vinci se pensi positivo; così ho fatto in questi lunghi mesi di ospedale». Pensavi di poter avere tutta questa forza ? «Sinceramente no, ma uno sportivo alla fine la sa trovare. Dopo mesi a letto è arrivata la radioterapia. Un’altra dura prova. I medici mi dicono che ho risposto benissimo e che il mio fisico mi ha dato una mano. Prima di scoprire il tumore mi stavo preparando per un Ironman, per cui ero davvero in condizione». Oltre che abbracciare i tuoi cari l’altro grande desiderio qual è stato ? «Quello di tornare a giocare. Dopo aver perso 11 chili fra interventi e terapie, ho pian piano ripreso ad andare in bici e a correre. Poi, finalmente, anche la racchetta. I primi palleggi, i tornei. Una sensazione unica. Ho anche vinto qualche bella partita, battuto giocatori importanti in terza categoria. Sono tornato a vivere e a vincere. Grazie alla mia famiglia e anche al tennis che mi ha dato la forza di non mollare nei momenti più difficili. Ora mi devo continuare a sottoporre a dei controlli periodici. Ma sono tornato a pensare positivo. Come sul 5 pari del terzo set». •

Antonio Simeone
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
17
Luparense
16
Campodarsego
16
Adriese
15
Union Clodiense Chioggia
14
Caldiero
14
Ambrosiana
13
Legnago Salus
12
Cjarlins Muzane
12
Mestre
11
Feltre
10
Este
10
Vigasio
10
Belluno
9
Delta Rovigo
9
Chions
8
Villafranca Vr
8
Montebelluna
5
Tamai
3
San Luigi
1
Ambrosiana - Belluno
2-1
Montebelluna - Villafranca Vr
0-0
Cjarlins Muzane - Campodarsego
2-4
Delta Rovigo - Legnago Salus
2-0
Este - Chions
2-1
San Luigi - Adriese
1-6
Tamai - Cartigliano
2-2
Union Clodiense Chioggia - Luparense
1-1
Feltre - Caldiero
1-1
Vigasio - Mestre
1-2