20 settembre 2019

Tennis

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tennis

24.08.2019

Barausse vince il suo primo torneo

A destra Vanessa Barausse, vincitrice del torneo contro Pavan
A destra Vanessa Barausse, vincitrice del torneo contro Pavan

La felicità sta nel suo bellissimo sorriso. Vanessa Barausse ne è il ritratto al termine della finale del torneo di quarta categoria di Galzignano Terme. La ventinovenne duevillese ha appena vinto sui campi in terra il suo primo torneo “normale” della carriera. Di una carriera giovanissima iniziata per caso solo cinque anni fa. Quest'anno, lo scorso febbraio, aveva vinto il torneo rodeo del suo circolo, al Tc Dueville, ma questa vittoria ha un sapore diverso, decisamente più intenso. Una cavalcata trionfale quella di Vanessa che dopo l'esordio in scioltezza contro la 4.4 Sandra Cappato (6-0 6-0), vince la battaglia più dura con la 4.1 Alessandra Piccini (5-7 6-1 10-8), testa di serie numero 4. Dopodichè va in discesa fino alla finale battendo nei quarti per 6-0 6-1 la 4.1 Olga Meletis, testa di serie numero 5, e in semifinale per 6-1 6-1 la testa di serie numero 1 del torneo Sofia Mioni. In finale ad attenderla c'è la neo 3.4 veneziana Vittoria Pavan, 18 anni, reduce dalla vittoria al torneo di Mestre. Nel primo set va in lotta e gioca punto su punto. Si va al tie break e qui la vicentina va sotto 6-3 ma riesce ad annullare tre set point e sullo slancio a chiudere per 8-6 il primo parziale. La sua avversaria accusa il colpo e lei prontamente ne approfitta per prendere il largo e andare a vincere la finale col punteggio di 7-6 6-2. «Sono davvero felice, vincere il mio primo torneo è un'emozione particolare – spiega Vanessa – tutta mia. La partita che mi ha fatto vincere il torneo è stata la seconda contro la Piccini. Lì ho preso fiducia. In finale sono entrata in campo per divertirmi». Vanessa Barausse ama lo sport, ma adesso adora il tennis. Dopo tanti anni di basket e poi altri di calcetto, alla fine ha scoperto le gioie della racchetta, a 24 anni: «È cominciato tutto per caso con una mia compagna di squadra di calcetto, Paola, che mi ha insegnato a giocare a Thiene. Questo sport mi ha subito preso tanto anche se all'inizio non è stato facile. Arrivare 4.1 pensavo potesse essere il mio massimo traguardo e già ne ero felice, ma adesso che sono addirittura 3.5 non voglio certo fermarmi. In ogni caso la cosa più importante è divertirmi e migliorare e questo lo sto facendo. Peccato solo avere scoperto il tennis così tardi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonio Simeone
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
10
Ambrosiana
9
Union Clodiense Chioggia
8
Legnago Salus
8
Luparense
6
Campodarsego
6
Adriese
6
Vigasio
6
Caldiero
6
Cjarlins Muzane
6
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Feltre
3
Mestre
2
Este
2
Tamai
2
San Luigi
1
Montebelluna - Cartigliano
1-1
Cjarlins Muzane - Ambrosiana
2-1
Delta Rovigo - Belluno
2-1
Este - Campodarsego
1-3
Mestre - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Union Clodiense Chioggia
1-6
Tamai - Luparense
3-3
Feltre - Adriese
1-1
Vigasio - Caldiero
2-0
Villafranca Vr - Chions
2-0