20 maggio 2019

Sport

Chiudi

18.02.2019

Rammarico Rangers, ko a Badia

I Rangers non sono riusciti ad avere la meglio sul Badia, squadra di analoga caratura.   FOTO TROGU
I Rangers non sono riusciti ad avere la meglio sul Badia, squadra di analoga caratura. FOTO TROGU

Alessandro Benigno BADIA POLESINE (RO) Ancora una sconfitta per i Rangers che in trasferta sul campo del Badia si arrendono ai padroni di casa sul risultato di 22-18. Per i biancorossi, che hanno chiuso in vantaggio per 8-7 la prima frazione di gioco, la magra consolazione di un punto di bonus difensivo. Capitan Torregiani e compagni sono stati all’altezza dei propri avversari che, sulla carta, non sono di certo più attrezzati del First XV. E per questo, inutile negarlo, il rammarico per la sconfitta c’è. Non solo perché al Vicenza servono punti per la salvezza, ma anche perché per dare una sferzata al proprio cammino irto e lungo serve quanto prima una iniezione di fiducia, ottimismo, per mettere in luce la consapevolezza dei propri mezzi. Fiducia e ottimismo che non emergono se perdi, a maggior ragione contro chi è meno forte di te. Dando uno sguardo agli altri campi, si evidenzia il successo esterno della capolista Colorno a Valpolicella (per 29-12); la vittoria schiacciante del Noceto sul Brescia (per 38-3); l’affermazione dell’Udine sul Paese (per 29-18) e il successo del Petrarca nella tana dei Ruggers (per 23-17). Veniamo alla sfida di ieri. I Rangers entrano in partita con grande motivazione. A passare in vantaggio però sono i padroni di casa, al 12’, con la meta di Boscolo. Fratini trasforma. I biancorossi non stanno con le mani in mano e dopo una fase ulteriore di studio mettono nel sacco, al 25’, un calcio piazzato a firma Cipriani. Con la meta di Gallinaro, al 33’, il Vicenza si porta in avanti per 8-7 e su questo parziale si va al riposo. Nella ripresa la compagine di Lodi prende le redini e dopo due minuti buca la retroguardia ospite e va in meta con Ghelli. Al 48’ Cipriani accorcia le distanze ancora dalla piazzola. Al 58’ lo emula Fratini. Negli ultimi venti minuti salgono in cattedra i polesani che di fatto chiudono i conti, al minuto 66, con la meta di Colombo. Fratini trasforma. La meta dell’irriducibile Torregiani, all’80’, non basta al Vicenza per spostare gli equilibri. Game over. Nel prossimo turno, domenica 3 marzo, i Rangers riceveranno l’Udine. Sarà scontro diretto, direttissimo. •

Alessandro Benigno
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0