14 novembre 2019

Sport

Chiudi

23.09.2019

L’Italia batte la Namibia, ma che fatica

I giocatori della nazionale italiana alla Coppa del mondo in Giappone
I giocatori della nazionale italiana alla Coppa del mondo in Giappone

Vittoria e bonus offensivo per l’Italrugby che inizia il proprio Mondiale conquistando 5 punti, ma non soddisfa il suo ct O’Shea: «Non abbiamo giocato al nostro livello». A Osaka la squadra azzurra batte 47-22 la Namibia nel primo incontro valido per il Girone B alla Rugby world cup. Partita chiusa nelle prime battute di gioco che viene sbloccata al sesto minuto di gioco: da una touche sbagliata dagli azzurri all’altezza del centrocampo arriva la prima meta del match con la Namibia che recupera l’ovale e riparte finalizzando la manovra con Stevens. Loubser trasforma per il 7-0 momentaneo. L’Italia rialza subito la testa e con la propria fisicità in mischia pareggia i conti cinque minuti più tardi con una meta tecnica all’altezza dei pali. L’Italrugby crea ma spreca occasioni in attacco non riuscendo a concretizzare una ghiotta occasione al 18’. La squadra di O’Shea preme sull’acceleratore e arriva il sorpasso al minuto 26: Morisi fa valere la sua forza nelle gambe trovando un varco nella metà campo della Namibia per poi consegnare l’ovale a Tebaldi che a sua volta vede l’arrivo di Allan, in meta in mezzo ai pali. Squadre negli spogliatoi sul 21-7. All’inizio del secondo tempo l’Italia trova subito la meta del bonus offensivo con Bellini che raccoglie un grabber millimetrico di Benvenuti. Nonostante la pioggia battente la partita si vivacizza e nella girandola di cambi arriva la quinta meta dell’Italrugby con Carlo Canna. La squadra di Davies sfrutta il momento a proprio favore accorciando le distanze con Greyling. Ma gli azzurri, che non concretizzano tutte le occasioni in proprio favore con alcune azioni confuse in attacco, riescono a incrementare il numero delle mete segnando con Polledri che finalizza una maul. Nei minuti finali arrivano le mete di Minozzi e Plato:47-22. «Abbiamo raggiunto il primo obiettivo», il commento di Òshea, «vincendo la gara di esordio contro la Namibia. La nostra touche in tre occasioni non è stata contestata e il meteo ha influenzato l’andamento del gioco. Molti giocatori erano al primo mondiale e un po’ all’inizio siamo stati contratti: non è una scusante, è un dato oggettivo. Adesso testa al Canada: il gioco al piede sarà fondamentale nel prossimo match». «L’obiettivo era battere la Namibia e conquistare cinque punti», ha ribadito Sergio Parisse, «ora il nostro focus è incentrato sul Canada». Oggi trasferimento a Fukuoka dove giovedì alle 16.45 locali (9.45 italiane) attende l’Italia la seconda partita contro il Canada. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
28
Adriese
25
Cartigliano
25
Luparense
21
Union Clodiense Chioggia
21
Legnago Salus
21
Cjarlins Muzane
21
Mestre
20
Feltre
20
Chions
19
Ambrosiana
18
Caldiero
17
Este
16
Belluno
15
Montebelluna
14
Delta Rovigo
14
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Adriese - Vigasio
3-1
Caldiero - Union Clodiense Chioggia
0-1
Montebelluna - San Luigi
1-1
Cartigliano - Campodarsego
1-3
Chions - Luparense
1-1
Este - Delta Rovigo
0-0
Legnago Salus - Belluno
3-0
Mestre - Cjarlins Muzane
3-1
Feltre - Tamai
0-1
Villafranca Vr - Ambrosiana
2-4