19 aprile 2019

Sport

Chiudi

15.04.2019

I Rangers tornano a ruggire col Brescia

Una bella azione dei Rangers Vicenza che ieri nel campo di casa sono tornati a vincere.   ARCHIVIO
Una bella azione dei Rangers Vicenza che ieri nel campo di casa sono tornati a vincere. ARCHIVIO

Alessandro Benigno VICENZA Proprio quello che serviva ai Rangers: un vittoria davanti al proprio pubblico. Quattro punti conquistati importanti che servono più per il morale che per la classifica e che sono indispensabili per cominciare a entrare nell’ottica che i play out salvezza sono alle porte e lì, in quel mini-torneo, non si potrà proprio più sbagliare. Insomma, bisognerà vincere a tutti i costi. Altre soluzioni ipotizzabili non ce ne saranno, per guadagnarsi il ticket verso un’altra stagione in serie A. E il morale alto per raggiungere quell’obiettivo sarà necessario, unitamente alla consapevolezza dei propri mezzi che, diciamolo, in questo torneo un po’ beffardo i biancorossi non hanno messo sempre in mostra. Nemmeno ieri, a onor del vero. Tanti errori, che hanno condizionato una partita non particolarmente spettacolare. Ma grinta e determinazione non sono mancate, e lustro va dato alla pregevole meta di Montenegro e alla fine precisione al calcio di Cipriani. Determinanti, come King. E così il Vicenza si è imposto per 19-10 sul Brescia, fanalino di coda del girone 2 e già retrocesso in serie B. Dando uno sguardo agli altri campi, il Tarvisium ha espugnato Udine per 23-15; la irraggiungibile capolista Colorno ha vinto sul manto del Paese per 33-17; il Petrarca si è imposto per 20-19 nella tana del Badia e il Noceto ha liquidato internamente il Valpolicella per 17-13. Ma facciamo un passo indietro e torniamo alla sfida tra Rangers e Brescia giocata nel campo di casa. I ragazzi di coach Rampazzo partono in quarta, tenendo in mano fin dalle prime battute il bottino del gioco. Al 3’ si portano in vantaggio con il calcio di punizione di Cipriani. Per vedere smuoversi ancora il tabellino bisogna attendere il 32’, quando la compagine ospite regola momentaneamente i conti con il piazzato di Ciofani. Al 42’ la meta di Montenegro, che fissa il parziale sul 10-3. Fine della prima frazione. Nella ripresa il solito Cipriani non sbaglia dalla piazzola. Il Brescia reagisce e al 10’ va in meta con Galvani, che si insinua nella difesa avversaria e schiaccia l’ovale. Ciofani trasforma. Al 19’ e al 35’, sempre al calcio, Cipriani prima allunga il risultato poi lo fissa: 19-10. Game over. Nel prossimo turno, domenica 28 aprile, il Vicenza affronterà in trasferta il Colorno nell’ultima gara della stagione regolare. Ma con le testa già ai play out. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Benigno
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
68
U. Triestina
61
Feralpi Salò
58
Imolese
57
Sudtirol
55
Monza
54
Ravenna
53
Fermana
46
L.r. Vicenza Virtus
44
Sambenedettese
44
Vis Pesaro
40
Giana Erminio
40
Gubbio
40
Ternana
39
Teramo
39
Albinoleffe
37
Virtus Verona
37
Renate
35
Fano A.j.
34
Rimini
34
Imolese - Feralpi Salò
3-1
L.r. Vicenza Virtus - Gubbio
2-2
Monza - Rimini
3-0
Pordenone - Teramo
4-0
Renate - Giana Erminio
0-2
Sambenedettese - Albinoleffe
3-0
Ternana - Sudtirol
1-1
U. Triestina - Fermana
3-0
Virtus Verona - Ravenna
1-2
Vis Pesaro - Fano A.j.
1-0