15 ottobre 2019

Sport

Chiudi

04.02.2019

Giornata magica La mia meta finale è valsa la vittoria

Jacopo Trulla, nazionale U20L’Italia U20 capace di imporsi in Scozia con i vicentini Jacopo Trulla e Luca Franceschetto. FEDERUGBY
Jacopo Trulla, nazionale U20L’Italia U20 capace di imporsi in Scozia con i vicentini Jacopo Trulla e Luca Franceschetto. FEDERUGBY

Jacopo (Ortis), il protagonista del romanzo di Ugo Foscolo, mandava lettere, mentre Jacopo (Trulla), il vicentino che gioca nell'Italia under 20 di rugby, fa mete. Decisive, per giunta. Il suo esordio con gli azzurrini, al Sei Nazioni di categoria, è stato da urlo. Trulla, vent’anni, ha messo a segno la meta decisiva, quella che ha permesso all’Italia di superare 22-32 la Scozia nella prima giornata del torneo. In campo anche un altro vicentino, Luca Franceschetto, che ha fatto egregiamente la sua parte. Trulla, sognava un debutto così? Ci speravo, non potevo desiderare una prima volta migliore. È stata una giornata magica. Racconti. L’ultima meta, quella che ci ha consegnato la vittoria, è stata la mia. Eravamo rientrati nel secondo tempo con qualche difficoltà, perché la Scozia aveva impresso un ritmo incredibile e non ce lo aspettavamo. Attaccavano in maniera dura, ma dopo le due mete subite ci siamo ripresi. E quel guizzo come le è uscito? Non so dire come sia venuto. Mi sono trovato la palla in mano, avevo tre avversari attorno; ho fatto una finta e mi sono buttato. La meta mi è venuta in maniera del tutto naturale ed è stato super emozionante. Anche il momento successivo lo ricorderò per sempre. Ci siamo tutti abbracciati. L’obiettivo col Galles? Non concedere spazi agli avversari. Dovremo impostare sin dall'inizio il nostro gioco, impedire al Galles segnare punti su punti già dal primo minuto. Questa Italia è molto giovane ma ci capiamo al volo. Suo padre l'ha seguita a Galashiels. Che le ha detto? Era molto contento. Non è uno che esterna tanto, mi ha solo detto che ancora non si è fatto nulla, di stare con i piedi per terra. Se vesto l'azzurro lo devo anche ai miei genitori e all'amore per lo sport che mi hanno trasmesso. Qual è il suo sogno? Diventare un giocatore professionista e stare il più possibile nel mondo del rugby, sia come giocatore sia dopo, terminata la carriera. Vorrei essere tra coloro che portano l'Italia ad un livello nuovo, migliore e più alto. Perché ha scelto il rugby? A sei anni avevo cominciato con il calcio, ma poi ho provato con l'ovale e mi è piaciuto subito. Ho sempre giocato a rugby. Sono un prodotto dei Rangers Vicenza, con cui ho giocato fino all'under 14, poi sono passato al Valsugana Padova e dopo due anni è arrivata la chiamata dell'Accademia dove sono attualmente. Com’è la vita in Accademia? Molto tosta, comporta sacrifici, ma altamente formativa. Ci si allena e si studia: quest’anno avrò la maturità al liceo linguistico ma non sono preoccupato. Il prossimo anno dove sarà? Vorrei mi cercasse una squadra che disputa il campionato top 12, per poter crescere ulteriormente. Il rugby è la mia vita. E l'Italia dei grandi, sconfitta dalla Scozia, che impressione le ha fatto? A parte certi errori, ho visto un'Italia che ci crede e ha tanta voglia di riscattare gli anni bui.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
17
Luparense
16
Campodarsego
16
Adriese
15
Union Clodiense Chioggia
14
Caldiero
14
Ambrosiana
13
Legnago Salus
12
Cjarlins Muzane
12
Mestre
11
Feltre
10
Este
10
Vigasio
10
Belluno
9
Delta Rovigo
9
Chions
8
Villafranca Vr
8
Montebelluna
5
Tamai
3
San Luigi
1
Ambrosiana - Belluno
2-1
Montebelluna - Villafranca Vr
0-0
Cjarlins Muzane - Campodarsego
2-4
Delta Rovigo - Legnago Salus
2-0
Este - Chions
2-1
San Luigi - Adriese
1-6
Tamai - Cartigliano
2-2
Union Clodiense Chioggia - Luparense
1-1
Feltre - Caldiero
1-1
Vigasio - Mestre
1-2