20 gennaio 2020

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

28.11.2019

Tuscan Rewind in salsa vicentina Con un tocco finale di... Romagna

La Lancia Delta Integrale di Simone Romagna e Luca Addondi ha vinto il Tuscan Rewind storico
La Lancia Delta Integrale di Simone Romagna e Luca Addondi ha vinto il Tuscan Rewind storico

Roberto Cristiano Baggio MONTALCINO (SI) Un testa a testa emozionate, risoltosi a due chilometri dalla fine del Tuscan Rewind storico, gara su terra dipanatasi lungo le Crete senesi con epicentro a Montalcino, quando Lucky, perso il controllo della Lancia DeltaIntegrale 16 V su un tratto particolarmente insidioso dell’ultima prova speciale, s’è messo la vettura per cappello lasciando via libera a Simone Romagna. Sono stati i due driver vicentini a monopolizzare la gara toscana, alternandosi al comando della classifica, con tutti gli altri tenuti a ragguardevole distanza. Lucky, stavolta in tandem con Gigi Cazzaro, aveva preso subito la testa del rally, vincendo la speciale d’apertura, San Giovanni d’Asso, con un vantaggio di appena 5 decimi su Romagna, pure lui su Lancia Delta Integrale e Addondi alle note. In quella successiva, Pieve a Salti, il maladense rispondeva per le rime, appioppando a Lucky dieci secondi e balzando al comando. Sulla terza prova, oltre 27 chilometri insidiosi e difficili, Lucky ristabiliva le distanze rendendo a Romagna i dieci secondi persi. Sulla quarta il vicentino ribadiva il proprio valore e portava il vantaggio a 6”2. Decisivo era quindi l’ultimo settore cronometrato, Torrenieri. I due piloti, con l’adrenalina a mille, hanno dato fondo a tutto il loro immenso repertorio e quando Lucky, scattato per primo, già intuiva il traguardo dopo le ultime curve perdeva il controllo della Lancia, tradito dal fondo cretoso reso scivolosissimo dalla pioggia. La macchina scartava, s’impennava e atterrava sul tetto. Gara finita, fortunatamente senza conseguenze per l’equipaggio, ma Delta distrutta. Romagna ha così vinto il rally sterrato più bello di tutta la stagione, staccando Sipsz-Bregoli su Lancia 037 addirittura di 2’56”6 e Baldacci-Magnani (Ford Escort Mk II) di 4’19”1. Guggiari-Sardelli (Ford Escort MK I) hanno concluso al quarto posto a 4’30”0 precedendo Fedolfi-Cardinali (Lancia Delta). Solo 17° Federico Ormezzano, incappato nel corso della terza speciale, in una spettacolare uscita di strada con la sua Talbot Sunbeam. Classifica 1. Romagna-Addondi (Lancia Delta Integrale) 50’32”1 2. Sipsz-Bregoli (Lancia Rally) 037 a 2’56”5 3. Baldacci-Magnani (Ford Escort MK II) a 4’19”1 4. Guggiari-Sordelli (Ford Escort MK I) a 4’30”0 5. Fedolfi-Cardinali (Lancia Delta Integrale) a 4’56”. •

Roberto Cristiano Baggio
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
48
Legnago Salus
41
Ambrosiana
38
Cartigliano
38
Luparense
37
Adriese
37
Union Clodiense Chioggia
37
Mestre
35
Feltre
34
Cjarlins Muzane
34
Este
32
Caldiero
31
Chions
30
Delta Rovigo
30
Belluno
27
Montebelluna
26
Vigasio
20
Villafranca Vr
17
San Luigi
17
Tamai
16
Adriese - Feltre
1-0
Ambrosiana - Cjarlins Muzane
3-0
Belluno - Delta Rovigo
1-2
Caldiero - Vigasio
2-1
Campodarsego - Este
2-2
Cartigliano - Montebelluna
1-1
Chions - Villafranca Vr
0-0
Legnago Salus - Mestre
0-0
Luparense - Tamai
1-0
Union Clodiense Chioggia - San Luigi
2-2