17 luglio 2019

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

18.06.2019

Il motore tradisce Rigon Vince la Ferrari... sbagliata

La Ferrari 488 Gte n. 71 costretta al ritiro alla 24 ore di Le MansDavide Rigon, al centro, con i compagni Miguel Molina e Sam Bird
La Ferrari 488 Gte n. 71 costretta al ritiro alla 24 ore di Le MansDavide Rigon, al centro, con i compagni Miguel Molina e Sam Bird

Una Le Mans dal sapore amaro per Davide Rigon. Il pilota vicentino ha dovuto dire addio ai sogni di gloria per colpa dell’esplosione del propulsore della Ferrari 488 Gte Evo, a causa della rottura di un pistone che ha costretto il suo team al ritiro. La celebre 24 ore poteva finire in ben altro modo per la vettura numero 71, visto il successo della casa del Cavallino Rampante con la macchina numero 51, un successo che mancava da cinque stagioni e che porta a 36 il numero delle vittorie della scuderia Ferrari. E pensare che il fine settimana dell’equipaggio composto oltre da Rigon anche dai compagni di team Miguel Molina e Sam Bird era iniziato nel migliore dei modi col giusto feeling vettura pista sin dalle prove libere terminate col terzo posto. Nelle qualifiche ufficiali per decretare la griglia di partenza ottavo tempo davanti ai colleghi della vettura 51 finiti dodicesimi e terzo tempo nel warm-up in preparazione alla lunga e massacrante corsa che ha richiamato appassionati e tifosi da tutto il mondo, una maratona partita sabato alle 15 con lo spegnimento dei semafori del circuito francese e terminata 24 ore dopo sotto la bandiera a scacchi che ha sancito la vittoria assoluta del trio targato Toyota capitanato dall’ex iridato della Formula 1 Fernando Alonso, primo pilota della storia a vincere anche il mondiale prototipi. È grande il rammarico nelle parole del pilota originario di Lugo, abile a guidare sotto i riflettori di Le Mans restando sempre nelle posizioni di vertice. «Dopo le qualifiche e il warm-up eravamo molto fiduciosi perché la macchina andava bene ed era settata nel migliore dei modi. Siamo stati bravi a risparmiare anche molti set di gomme in previsione di un finale di gara combattuta e ricco di colpi di scena come si è poi rivelato» ha commentato Rigon che continua parlando del problema alla sua Ferrari «I calcoli che avevamo fatti sono andati letteralmente in fumo all’una di notte quando è il motore è esploso. Questa è Le Mans e purtroppo li sono finiti i nostri pensieri positivi e i nostri sogni di gloria per una vittoria che poteva essere alla nostra portata. Adesso - prosegue il pilota berico - dobbiamo voltare pagina e continuare a lavorare, ci riproveremo il prossimo anno». Il rammarico lascia spazio alla fine ai sorrisi e ai complimenti per chi è salito sul gradino più alto del podio. «Faccio i miei complimenti d’obbligo a Fernando Alonso per la vittoria assoluta, e complimenti ai miei compagni di squadra della vettura 51 del team Af Corse e alla Ferrari per la vittoria nella categoria Pro». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Testoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0