25 agosto 2019

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

14.07.2019

Ghiotto c’è! Vittoria schiacciante A Silverstone suona l’inno italiano

Luca Ghiotto sul podio di Silverstone:  è la sua prima vittoria in una feature race di Formula 2.La monoposto di Ghiotto durante la qualifica di Silverstone
Luca Ghiotto sul podio di Silverstone: è la sua prima vittoria in una feature race di Formula 2.La monoposto di Ghiotto durante la qualifica di Silverstone

A Silverstone Luca Ghiotto fa suonare l’inno italiano firmando la sua prima storica vittoria nelle feature race della Formula 2. Il vicentino al volante della sua monoposto UNI-Virtuosi si toglie una grande soddisfazione dopo una gara perfetta dove ha dimostrato ancora una volta talento e intelligenza, quelle doti che senza la squalifica di Montecarlo lo vedrebbero li al vertice a lottare col capoclassifica De Vries. In terra inglese Ghiotto e il compagno Zhou partono davanti a tutti per effetto della pole del giovane cinese davanti al vicentino, che ieri è scattato allo start con una reazione in partenza perfetta e una difesa da applausi alla prina curva, dove Zhou tenta il sorpasso chiuso bene da Ghiotto. Il brendolano inizia a macinare giri veloci prendendo un buon vantaggio sui dirette inseguitori che si fermano per il pit stop obbligatorio. Ghiotto continua e si ferma una tornata più tardi rientrando a fianco di Latifi con cui darà vita a dei giri adrenalinici, con sorpassi al cardiopalma. La sua monoposto rientra in pista davanti al canadese che sfrutta al meglio la gomma calda per superare il vicentino. La reazione non si fa attendere: sorpasso e poi contro-sorpasso del pilota Dams che sfrutta un bloccaggio dell’anteriore per rimettersi davanti dopo un contatto tra le vetture, fortunatamente senza danni. Ghiotto con una staccata al limite della perfezione piazza il sorpasso decisivo lasciando di stucco il rivale. Presa la prima posizione, il vicentino continua a pestare sull’acceleratore mettendo fuori zona Drs Latifi e aumentando il suo vantaggio. L’ultimo giro è da fiato sospeso per Ghiotto e per i suoi uomini al muretto, che alla bandiera a scacchi possono esultare per la prima vittoria in feature race e per l’ottimo terzo posto del collega di team Zhou, che porta in dote il primo posto nella classifica costruttori. C’è delusione invece in casa Prema per l’ennesima giornata storta di Mick Schumacher, che si è subito urtato col collega Mazepin perdendo terreno prezioso; a poco è servita la rimonta chiusa in undicesima posizione, primo pilota fuori zona punti. Non è partito l’altro portacolori del team di Grisignano, Gelael; entrambi sono attesi al riscatto nella sprint race di oggi (alle 11), che vedrà Ghiotto partire dall’ottava posizione in griglia per effetto del capovolgimento dei primo otto di ieri. Per il vicentino vittoria e punti pesanti per prendersi il podio, terza piazza con 122 punti a meno 38 dal leader De Vries primo con 160. «L’emozione più grande della mia carriera al volante - spiega un raggiante Ghiotto dopo le premiazioni -. Penso di non essere mai stato così felice e tutto questo su un circuito così importante. Una gara da incorniciare, ho dimostrato subito che volevo questa vittoria e ho lottato quando sono rientrato dal pit stop per stare davanti a Latifi. Per puntare al titolo devo mantenermi su questi livelli e farò di tutto per riuscirci anche nella sprint race. La macchina era bilanciata in modo perfetto, per me è stato perfetto guidarla. Grazie al team che lavora alla grande». •

Stefano Testoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1