16 ottobre 2019

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

25.05.2019

Ghiotto è d’argento Incidente per Schumi jr

Luca Ghiotto solleva coppa e pollice sul podio di Montecarlo
Luca Ghiotto solleva coppa e pollice sul podio di Montecarlo

Luca Ghiotto sul secondo gradino del podio di Montecarlo. Il tricolore sventola per il primo podio in carriera nel Principato del vicentino. L’argento alle spalle di De Vries avvicina il capo classifica Latifi, fuori zona punti per via di un paio di penalità. Il canadese ha 93 punti, uno in più del vincitore della feature race di ieri e otto di vantaggio rispetto a Ghiotto. Il risultato non soddisfa appieno il vicentino che promette battaglia nella sprint race di questo pomeriggio che si corre alle 17.15. «Complimenti a De Vries per la vittoria e per l’ottimo weekend che ha disputato – spiega Ghiotto – io non sono soddisfatto al cento per cento della corsa che ho fatto ma l’importante è essermi riavvicinato alla testa della classifica generale». Una gara ricca di colpi di scena con una bandiera rossa a metà corsa che ha bloccato tutti costringendo la sosta forzata ai box. In partenza Ilot si blocca e Ghiotto riesce a portarsi subito dietro De Vries innescando un duello a suon di giri veloci dove cerca di inserirsi anche il giapponese Matsushita che chiude terzo sotto la bandiera a scacchi. Nei primi giri Latifi attacca Mick Schumacher e rompe l’alettone, poco dopo è il giovane tedesco del team Prema a valutare male un sorpasso sulla Calderon che va in testa coda bloccando di fatto il passaggio delle Formula 2 alla Rascasse. Bandiera rossa immediata e i primi della classe che perdono il cospicuo vantaggio. La gara si potrebbe capovolgere se non fosse per la decisione presa dai commissari che decidono di accreditare un giro di ritardo a tutti i piloti dal nono posto in poi. Alla ripartenza Ghiotto cambia gli pneumatici e De Vries a ruota lo segue nella tattica del pit stop. Il duello sulla distanza premia l’olandese che nel finale dopo la safety car, allunga, prendendosi quei secondi di vantaggio che costringono il vicentino ad accontentarsi del secondo posto. In casa Prema Schumi jr è lontano dai dieci 14° posto finale, gara finita anzitempo sul muretto invece per Gelael che lottava con Hubert prima di schiantarsi sulle barriere laterali. Oggi di nuovo in pista subito dopo le qualifiche della Formula 1 per una gara che non mancherà di regalare altre emozioni. Ghiotto deciso a migliorare il risultato di ieri: «Dispiace aver perso anche i due punti del giro veloce, sentivo di poterli fare miei ma ora penso alla sprint race dove avrò a disposizione un treno di gomme men usurato di tanti altri. Sarà un bel sabato di gara». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Testoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
17
Luparense
16
Campodarsego
16
Adriese
15
Union Clodiense Chioggia
14
Caldiero
14
Ambrosiana
13
Legnago Salus
12
Cjarlins Muzane
12
Mestre
11
Feltre
10
Este
10
Vigasio
10
Belluno
9
Delta Rovigo
9
Chions
8
Villafranca Vr
8
Montebelluna
5
Tamai
3
San Luigi
1
Ambrosiana - Belluno
2-1
Montebelluna - Villafranca Vr
0-0
Cjarlins Muzane - Campodarsego
2-4
Delta Rovigo - Legnago Salus
2-0
Este - Chions
2-1
San Luigi - Adriese
1-6
Tamai - Cartigliano
2-2
Union Clodiense Chioggia - Luparense
1-1
Feltre - Caldiero
1-1
Vigasio - Mestre
1-2