22 novembre 2019

Motori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Motori

13.10.2019

Cervellin è tricolore Ma c’è ricorso di Guadagnini

Cervellin in azione durante la gara. Per il titolo deciderà il giudice
Cervellin in azione durante la gara. Per il titolo deciderà il giudice

In occasione dell’ultima tappa la corsa al titolo italiano prestige classe 250 cc si preannunciava incertissima fra due piloti vicentini: Mattia Guadagnini e Michele Cervellin alla vigilia separati in classifica da appena 8 punti. Tale si è rivelata anche in realtà perché il tricolore resta del campione in carica Michele Cervellin ma sub iudice. C’è infatti un reclamo contro di lui relativo alla prova Supercampione. A presentarlo è stato il team di Mattia Guadagnini. Sulla pista di Castel San Pietro Terme i colpi di scena, quello già citato a parte, si sono susseguiti rendendo le due giornate del programma spettacolari quanto incerte nell’esito finale. La prima manche della quarto di litro vede il pilota chiuppanese portare la sua Yamaha in terza posizione, Mattia Guadagnini cade quasi subito. Fatica a recuperare. Per lui un nono posto. Si riparte e il leoncino bassanese ingaggia un confronto ad alta tensione agonistica con Alberto Forato, altro driver veneto di ottime prospettive. Verso metà gara il trevigiano stacca Guadagnini che, a sua volta, deve fare i conti col rimontante Maxime Renaux. Riesce a tenerlo in terza posizione passando così al provvisorio comando del campionato perché Cervellin, in recupero dopo l’infortunio della Malpensa, mostra un po’ la corda finendo sesto. Nella Supercampione finale succede di tutto. Appena dopo il cancelletto Cervellin, Forato e Guadagnini si toccano. Il pilota delle Fiamme Oro sguscia via mentre il duo del Team Maddii finisce fuori pista. Con la sua 450 Alessandro Lupino cerca e trova la fuga, Nicholas Lapucci si ritira. Il vicentino della Sm Action mantiene il secondo posto fin sul traguardo. Col piazzamento supera Mattia Guadagnini, tredicesimo in rimonta, di sette punti. Provvisoriamente il titolo italiano 2019 è suo, in attesa della pronuncia del giudice sportivo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Renato Angonese
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
31
Cartigliano
28
Adriese
25
Union Clodiense Chioggia
24
Legnago Salus
24
Cjarlins Muzane
24
Mestre
23
Luparense
21
Feltre
21
Chions
19
Este
19
Ambrosiana
19
Caldiero
18
Montebelluna
17
Delta Rovigo
15
Belluno
15
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Ambrosiana - Caldiero
1-1
Belluno - Cartigliano
0-2
Campodarsego - Adriese
2-1
Cjarlins Muzane - Villafranca Vr
4-3
Delta Rovigo - Feltre
1-1
Luparense - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Mestre
1-2
Tamai - Montebelluna
0-2
Union Clodiense Chioggia - Chions
3-2
Vigasio - Este
1-4