18 agosto 2019

Sport

Chiudi

03.07.2019

Le Universiadi si aprono con i migranti e Mattarella Zini presterà giuramento

Quaranta migranti a portare i cartelli col nome dei Paesi partecipanti, una grande U simbolo delle Universiadi ma anche del Golfo di Napoli. E poi la sirena Partenope. Sono alcuni degli ingredienti della cerimonia inaugurale delle Universiadi Napoli 2019, al via oggi. «Sarà uno spettacolo con Napoli e le Universiadi al centro. Unite dalla U, che è la lettera dei giochi universitari ma che nel nostro concept raffigura anche il Golfo di Napoli che abbraccia gli atleti». Così Marco Balich racconta la cerimonia di inaugurazione delle Universiadi che andrà in scena in un San Paolo rinnovato domani sera dalle 21, alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Giuseppe Conte. Una festa di luci e colori,come nella migliore tradizione di Balich, autore delle cerimonie inaugurali di diverse edizioni delle Olimpiadi e che già fece capolino a Napoli peer l’Americàs Cup 2013, allestendo uno show al Plebiscito «che si fece sotto il diluvio ma ci lasciò delle emozioni incredibili», ricorda. Tanta musica napoletana, soprattutto della scena contemporanea, dal dub alla trap, ma anche tante stelle come Malika Ayane e Andrea Bocelli, oltre ad Anastasio, vincitore di X Factor e pronto a reinterpretare i Pink Floyd in versione rap. Impressionanti i numeri: 800 performers a cui si aggiungono 550 volontari. Centrale sarà la figura della sirena Partenope, mascotte delle Universiadi ma anche una ballerina in carne ed ossa che volerà nel cielo di Napoli. E centrali saranno anche le squadre di atleti pronti a sfilare al via del sindaco Luigi de Magistris che darà loro il benvenuto di Napoli prima dei discorsi ufficiali del governatore De Luca e del presidente Fisu Matytsin e della dichiarazione di apertura dei Giochi da parte del presidente Mattarella. A portare i cartelli con i nomi dei Paesi nella sfilata anche 40 migranti che si stanno inserendo a Napoli grazie alla cooperativa Less: «Per ricordarci che siamo tutti migranti e parte dello stesso mondo», dice Balich. E Luca Zini, il capitano dell’Italseven universitario maschile, è stato scelto dal Centro Universitario Sportivo Italiano per prestare giuramento alla cerimonia d’apertura della 30esima Summer Universiade Napoli 2019. Preceduto dal vessillo universitario, Zini rappresenterà tutti gli atleti dei Giochi Universitari e giurerà per conto degli oltre ottomila studenti agonisti che animeranno il capoluogo campano e l’intera regione da domani mercoledì 3 luglio fino alla cerimonia di chiusura di domenica 14 che si terrà nella suggestiva Piazza del Plebiscito. «Indossare la maglia azzurra è sempre un onore ed un onere. Sono felicissimo e onorato di rappresentare il movimento»

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1