24 agosto 2019

Sport

Chiudi

12.08.2019

Vincent - Masciadri Il duo del Famila si ritrova in azzurro

Il tecnico del Famila Pierre Vincent guiderà la nazionale femminile. Masciadri sarà il team director. STELLA
Il tecnico del Famila Pierre Vincent guiderà la nazionale femminile. Masciadri sarà il team director. STELLA

Nicolò Dalle Molle Orange e azzurro: si avvicina un doppio incarico per il tecnico del Famila Pierre Vincent e per Raffaella Masciadri, fino a pochi mesi fa capitana della squadra scledense. “Colpa” del recente Europeo: doveva essere il campionato del riscatto, ma si è trasformato in un clamoroso flop. A pagarne subito le conseguenze è stato il c.t. Marco Crespi, che a fine settembre, alla scadenza del contratto, lascerà la panchina azzurra: la sua Italia si è complicata il cammino nel girone a Eurobasket e non è stata in grado nemmeno di raggiungere i quarti di finale. Il gioco di Crespi (che lo scorso novembre aveva negato a Masciadri la passerella nella gara d’addio alla Nazionale) non ha emozionato e non è nemmeno sembrato funzionale alle qualità di un gruppo ricco di ottime individualità. La Federazione si è allora convinta che, per provare davvero a migliorare gli scarsi risultati degli ultimi anni, sia indispensabile affidarsi a un allenatore che conosca profondamente il basket femminile italiano e internazionale e che magari abbia già raggiunto risultati di prestigio. Anche perché le recenti imprese delle nazionali giovanili hanno contribuito ad alimentare la convinzione che da qui ai prossimi anni l’Italia potrà contare su ottime giocatrici in grado di regalare grandi soddisfazioni anche a livello senior. L’identikit del profilo ricercato corrisponde quindi a quello di Vincent: l’allenatore transalpino che sta per iniziare la sua terza stagione con il Famila, oltre al ricco curriculum e le indubbie qualità tecniche, parla anche un italiano fluente. Secondo quanto anticipato ieri da La Gazzetta dello Sport, assieme a Vincent anche l’ex capitana del Famila fa parte del progetto nel ruolo di director team, una sorta di collegamento tra allenatore e squadra azzurra. I dialoghi tra le parti sono già avviati e sembrano destinati a buona conclusione. «Siamo contenti che la Fip abbia pensato a Vincent come nuovo commissario tecnico dell’Italia - spiega proprio De Angelis -. È un’ulteriore gratifica dell’eccellente lavoro che svolgiamo qui a Schio. Quando abbiamo intrapreso la strada di affidare la squadra a un tecnico straniero ingaggiando Mendéz siamo stati tacciati di esterofilia. Noi, invece, siamo convinti che per ambire a ottimi risultati sia fondamentale affidarsi ad allenatori che abbiano già raggiunto quei traguardi». La decisione della Fip può ovviamente preoccupare i tifosi orange che si possono chiedere come riuscirà coach Vincent a conciliare gli incarichi di c.t. della nazionale e di allenatore del Famila. «Quella dell’allenatore part time della nazionale non è un’eccezione ma una prassi, si veda ad esempio Meo Sacchetti (coach degli azzurri e della Vanoli Cremona) - spiega ancora De Angelis - Vincent lo ha già fatto per otto anni in Francia vincendo coppe e scudetti con Bourges e ottenendo nel contempo risultati strepitosi con la nazionale tra cui un argento olimpico, un oro, un argento e un bronzo europei». Nel frattempo l’allenatore transalpino si prepara a tornare al lavoro con il Famila il cui raduno è fissato per lunedì 26 agosto. Il 10 settembre primo confronto prestigioso con la Reyer, poi il 14 e il 15 torneo a Torino con le padroni di casa, Broni e Costa Masnaga. Il 21 e 22 settembre è in programma un torneo internazionale a Palermo con la neo promossa squadra siciliana, Ragusa e Galatasaray. Infine, il 28 e 29 settembre il consueto trofeo Città di Schio al quale parteciperanno anche San Martino, Geas e Bologna. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicolò Dalle Molle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1