18 novembre 2019

Sport

Chiudi

14.10.2019

Solito Famila
solita Ragusa:
Supercoppa a Schio

La capitana Francesca Dotto solleva al PalaRomare  l’undicesima Supercoppa Italiana del Famila Schio. FOTO  DONOVAN  CISCATO
La capitana Francesca Dotto solleva al PalaRomare l’undicesima Supercoppa Italiana del Famila Schio. FOTO DONOVAN CISCATO

SCHIO. Gary Lineker direbbe che la pallacanestro femminile è quello sport in cui dieci giocatrici si passano il pallone per 40 minuti e alla fine vince il Famila. Perché anche se per questa stagione si è provato a cambiare la formula della competizione, la Supercoppa per la nona volta consecutiva finisce nella bacheca dei trofei orange. Una gara dominata dall’inizio alla fine da Schio che ha resistito agli arrembaggi di una Ragusa confusa e in apnea, che si è arresa, ancora una volta, alla maggiore solidità delle scledensi. Fin dai primi minuti ci si rende contro che le due formazioni hanno una concezione della pallacanestro agli antipod: Schio gioca meglio di squadra perché Ragusa, temendo le lunghe orange, collassa la difesa nel pitturato, permettendo ribaltamenti di fronte e conclusioni aperte. La Passalacqua, invece, sfrutta maggiormente le giocate delle singole nell’1vs1: scelta rischiosa. E difatti il Famila mette subito la freccia con Harmon e la tripla di Keys che al 7’ vale un vantaggio in doppia cifra (15-5) quasi fino alla prima sirena: 19-10. Al rientro in campo sale l’intensità difensiva scledense che si manifesta nella palla rubata di Lisec su Hamby e la stoppata di André sempre sulla lunga statunitense. La Virtus inizia a vacillare anche in difesa dove Battisodo si inserisce con disarmante facilità per due comodi appoggi al ferro: 29-13 al 15’. Cresce il nervosismo tra le siciliane: Walker rimedia un tecnico per proteste e raggiunge a quota 3 falli Ibekwe. Recupido si gioca la carta Gatti, ma la lunga è lenta e si fa battere con facilità da Chagas e Harmon; solo Consolini tampona le sbandate delle sue con 10 pregevoli punti. Si va al riposo lungo sul 35-18. Ragusa rientra in campo con piglio diverso, riesce a mettere in ritmo i suoi principali terminali d’attacco e a stringere le maglie in difesa. Walker, Hamby e Ibekwe suonano la carica e riavvicinano le ospiti a -15, ma le triple di Dotto e Lisec permettono al Famila di ritoccare il massimo vantaggio fino al 49-30 del 27’. Schio va però in apnea negli ultimi minuti del quarto, non segna praticamente più e permette alla Passalacqua di rientrare in corsa: le triple di Romeo e Walker valgono il 51-41. Nervi tesi alla ripresa del gioco: in più di 4 minuti il tabellone si muove solo con un libero di Andrè. Al 34’ Recupido si vede fischiare un tecnico per proteste pesante, perché Lisec lo trasforma in un gioco da 4 che, sommati al viaggio in lunetta di Dotto, rilanciano Schio sul 58-41 del 35’. La Passalacqua è completamente senza energie e trova i primi punti del quarto solo al 37’ con la tripla frontale di Ibekwe, seguita da altre due conclusioni pesanti di Hamby. Troppo poco e troppo tardi. •

Nicolò Dalle Molle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
31
Cartigliano
28
Adriese
25
Union Clodiense Chioggia
24
Legnago Salus
24
Cjarlins Muzane
24
Mestre
23
Luparense
21
Feltre
21
Chions
19
Este
19
Ambrosiana
19
Caldiero
18
Montebelluna
17
Delta Rovigo
15
Belluno
15
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Ambrosiana - Caldiero
1-1
Belluno - Cartigliano
0-2
Campodarsego - Adriese
2-1
Cjarlins Muzane - Villafranca Vr
4-3
Delta Rovigo - Feltre
1-1
Luparense - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Mestre
1-2
Tamai - Montebelluna
0-2
Union Clodiense Chioggia - Chions
3-2
Vigasio - Este
1-4