24 giugno 2019

Sport

Chiudi

03.03.2019

Rivoluzione Ragusa Il Famila scende dal trono di Coppa

Finisce in semifinale l’avventura in Coppa Italia del Famila a San Martino di Lupari contro Ragusa. FOTO  LBF
Finisce in semifinale l’avventura in Coppa Italia del Famila a San Martino di Lupari contro Ragusa. FOTO LBF

Nicolò Dalle Molle SAN MARTINO DI LUPARI Dopo nove finali consecutive in Coppa Italia, Schio abdica al trono e conclude in semifinale il suo cammino in questa Final 8. Vince Ragusa 70-68 una gara equilibrata e ricca di emozioni nella quale le siciliane sono state più costanti sui 40’. Note dolenti il tiro dalla lunga distanza (4/17) in particolare di Quigley e i troppi palloni persi nella fase decisiva. Il Famila ha inoltre ha pagato un’intensità difensiva non abbastanza alta contro una Passalacqua in ottima forma. Il primo squillo è di Gruda mentre Ragusa impiega due minuti per sbloccarsi. La gara corre sui binari dell’equilibrio per sei minuti con le due squadre a trovare punti principalmente dalle loro straniere. Un mini break del Famila, per l’occasione con la maglia rosa tipica della Coppa Italia, costruito da Lavender e Quigley induce Recupido al timeout. Vincent, nel frattempo, attinge a piene mani dalla panchina e viene ripagato da due ottime iniziative di Battisodo: appoggio a canestro e tripla. Chiude il quarto una penetrazione di Harmon sul 14-19. Ritrova subito il massimo vantaggio Schio con André e Dotto, ma il quintetto titolare di Recupido, in campo praticamente per tutti i primi 15’, si riavvicina con la prima tripla di Kuster e Hamby. Salgono in cattedra le esterne con Dotto e Romeo a dare spettacolo prima di una lunga astinenza di punti in un frangente in cui il Famila non sfrutta l’assenza di Hamby. Torna a muovere il tabellone la formazione siciliana al 18’ con Cinili brava ad attaccare Filippi; i punti di Quigley e Lavender, assieme alla tripla di Consolini e il viaggio in lunetta di Soli valgono il 36-35 di metà gara. L’avvio del terzo quarto replica il primo con il Famila subito a punti e la Passalacqua che impiega un paio di minuti prima di andare a segno con Consolini. Un paio di chiamate dubbie degli arbitri scaldano un clima già infuocato, anche perché la partita continua a mantenersi in un equilibrio quasi perfetto. Al 25’ le campionesse d’Italia provano un nuovo mini allungo con Quigley e Gruda, ma Romeo e Kuster non permettono la fuga. Chiude il parziale un canestro in slalom di Battisodo per il 48-50 al 30’. Impiega appena 3” la Passalacqua a segnare nell’ultima frazione grazie al viaggio in lunetta di Romeo. Le siciliane aumentano la pressione difensiva e Schio va in affanno nonostante riesca i canestri di Fassina e Quigley. Ragusa, però, apre un parziale di 8-0 firmato Romeo e Hamby che le permette di andare in vantaggio con due possessi di distanza. Dotto prova a tenere a galla il Famila che spara a salve con Quigley e non riesce più a servire con efficacia le lunghe. Quando la partita sembra già chiusa in favore di Ragusa, arriva la prima e unica tripla di Quigley (1/6 dall’arco) a riaprire i giochi nell’ultimo minuto. Sull’azione seguente Schio difende bene e costruisce il possesso decisivo per il pareggio che arriva con Gruda: rimbalzo in attacco, canestro e fallo per il 68 pari a 27” dalla fine. Ultimo possesso in mano alle siciliane che trovano l’ennesima prodezza di Romeo, mentre la tripla di Quigley arriva corta e sancisce la sconfitta. •

Nicolò Dalle Molle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0