29 maggio 2020

Sport

Chiudi

15.03.2019

Rimonta Beretta: turche fuori dall’Europa

Una grintosa difesa di Martina Crippa (Beretta) sulla fortissima ucraina del Cukurova Alina Yahupova
Una grintosa difesa di Martina Crippa (Beretta) sulla fortissima ucraina del Cukurova Alina Yahupova

Ancora un’impresa del Beretta che vince in Turchia per 73-81, ribalta la sfida dell’andata, e vola in semifinale di Eurocup. Una prova di forza straordinaria delle orange che mercoledì sera non si sono neppure potute allenare a causa del volo cancellato da Istanbul. Nella partita di ritorno dei quarti di finale Schio doveva recuperare il -4 subito in casa giovedì scorso e, grazie ai 22 punti di Lavender e ai 18 di Quigley, completa la missione. Parte alla grande il Famila che apre le danze proprio con Lavender e Quigley e al 6’ è già avanti di un possesso pieno; dall’altra parte sono Ndour e Iagupova a fatturare i primi punti per le padrone di casa ma al 5’ coach Yildizoglu è già costretto al timeout. Sull’ingresso di Battisodo per Dotto, Cukurova alza il pressing difensivo riuscendo a recuperare due palloni dalla rimessa dal fondo. La play pesarese, però, ha il merito di rimediare a questi errori con la tripla del nuovo vantaggio del Beretta che al 7’ ha già esaurito il bonus (contro gli zero falli delle turche). Dalla panchina è ottimo l’apporto di Lisec che continua il prezioso lavoro svolto da Lavender, ma un e fallo di Battisodo permette a Gray di chiudere il periodo con un gioco da tre: 24-25 alla prima sirena. Il Famila continua a giocare con scioltezza, mentre le turche faticano a sbloccarsi: è solo dopo tre minuti che arriva la tripla di Uzun ma Schio è in fiducia. Così anche la conclusione dall’arco di Iagupova non fa male perché trova la pronta risposta di Dotto che infila per due volte consecutive dalla lunga distanza mentre Bone si guadagna un paio di giri in lunetta ma spara a salve: 32-41. Negli ultimi possessi sale in cattedra Quigley che, a pochi secondi dalla pausa lunga, mette a sedere Iagupova e offre a Lisec il pallone che la slovena converte in tre pesantissimi punti: 35-46. Al ritorno in campo è sempre il Beretta a fare la partita con Lavender che capitalizza un ottimo contropiede e induce Cukurova al timeout. È da questo momento che Bone inizia a mostrare le sue qualità. Schio, però, è solido e non patisce i cinque punti in serie di Iagupova che porta le sue a -8: Gruda e Lavender sono lucidissime al 27’ le scledensi sono ancora avanti di 12. Si segna poco negli ultimi tre minuti, Lisec trova sulla sirena il canestro del nuovo +10: 52-62. Cukurova alza l’intensità difensiva e il Famila inizia a soffrirne. Al 34’ una banale palla persa permette a Bilgic di riportare le sue a -5 mentre Ndour riesce a colpire per due volte dall’arco e a mettere così in crisi la difesa orange: 64-68 al 36’. Ultimi minuti palpitanti: Gruda capitalizza la tripla sbagliata da Quigley con un gioco da tre punti che è ossigeno puro per Schio. Sono due centri dall’arco di Quigley a decidere la gara negli ultimi 90”: la freddezza di Dotto in lunetta a 6” dalla fine certifica l’impresa. •

Nicolò Dalle Molle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno