19 luglio 2019

Sport

Chiudi

07.03.2019

Mamma le turche, serata da brividi Beretta a caccia della semifinale

Problemi a una caviglia per la statunitense Jantel Lavender
Problemi a una caviglia per la statunitense Jantel Lavender

Nicolò Dalle Molle SCHIO A cinque giorni dall’eliminazione in semifinale di Coppa Italia contro Ragusa, Schio torna in campo vestendo la maglia del Beretta per affrontare nei quarti di finale l’avversario più quotato dell’Eurocup, il Cukurova. Una squadra solida e completa in tutti i reparti che ha dominato la seconda competizione continentale e sta guidando il competitivo campionato turco. La qualità del roster della squadra di Mersin è al livello di Eurolega e questo rende la sfida ancora più affascinante. Ad aggiungere interesse a questi quarti ci sono due elementi da non sottovalutare: si gioca sugli 80 minuti e, come nel calcio, vince chi, nel totale delle due gare, segna più punti; un meccanismo al quale il Beretta non è abituato. Inoltre, Cukurova nel weekend ha patito la prima sconfitta stagionale dopo più di 30 vittorie consecutive: un fattore che potrebbe rosicchiare qualche certezza alla solidità turca. Nelle ultime settimane, dopo la strabordante vittoria contro Orenburg, le prestazioni del Famila sono apparse meno entusiasmanti delle precedenti. Nel complesso, però, Schio ha vinto contro un sempre ostico San Martino in campionato, ha superato con fatica Lucca nei quarti di Coppa Italia ed è caduto contro Ragusa giocando una sfida molto intensa per 40’. Da quella sconfitta ne è uscita malconcia Lavender che, in una delle ultime azioni della gara, si è infortunata a una caviglia e il suo impiego per questa sera non è ancora sicuro. Un brutto colpo per coach Vincent che può sicuramente contare su una Lisec in un buono stato di forma ma che ha bisogno di tutte le effettive per domare il pericolosissimo Cukurova. In quest’ottica, ci si attendono risposte importanti da Quigley che sia contro San Martino che contro Ragusa ha fatto fatica a rivelarsi decisiva come lo è stata quasi sempre da quando è arrivata all’ombra del Pasubio. Questo perché si è trovata spesso di fronte a difese molto fisiche che non le hanno concesso il minimo spazio per armare il suo micidiale tiro dall’arco. Sarà interessante vedere se Vincent ha trovato delle soluzioni per mettere in ritmo la sua migliore esterna che, anche contro Cukurova, se la dovrà vedere con avversarie alte e molto aggressive. Per una Quigley meno brillante del solito, però, c’è una Gruda a forza cento. Il pivot francese da diverse settimane è la giocatrice dal più alto rendimento di Schio • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicolò Dalle Molle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0