09 agosto 2020

Sport

Chiudi

29.01.2020

Mamma le turche, il Beretta va al tappeto

Al Beretta Famila Schio non è bastata l’ottima prestazione di Sandrine Gruda. STELLA-DONOVAN CISCATO
Al Beretta Famila Schio non è bastata l’ottima prestazione di Sandrine Gruda. STELLA-DONOVAN CISCATO

Cade l’imbattibilità stagionale del Beretta al PalaRomare. Le ragazze di Vincent devono cedere il passo a un Fenerbahce semplicemente troppo forte che si impone con un largo 54-75, passivo fin troppo pesante per quanto visto in campo. Sono Iagupova e Zandalasini a trascinare le turche alla vittoria con lo strappo decisivo nel terzo quarto. Il Famila rimane comunque secondo nel girone B grazie alla sconfitta di Montpellier a Lione. Bellissimo il colpo d’occhio del PalaRomare con il pubblico delle grandi occasioni che risponde presente per questa sfida di vertice e che tributa un lungo applauso per il ritorno a Schio di Zandalasini; emozionante e sentito anche il minuto di raccoglimento in memoria di Kobe Bryant. Il primo canestro orange è un sontuoso step back di Cinili su Iagupova ma la scena del primo quarto è tutta di Gruda: la francese è un’iraddidio e capitalizza ogni possesso scledense che passa per le sue mani tanto che al 6’ coach Lapena è costretto a chiamare timeout sul 12-7. Al suo ingresso in campo Rodriguez purtroppo commette un paio di leggerezze con cui Fenerbahce si riavvicina ma la spagnola si fa perdonare subito con le sue giocate di classe in attacco. Anche Iagupova inizia a mostrare i migliori pezzi del suo repertorio ed è proprio lei a chiudere la prima frazione con i liberi della parità a quota 19. Si stravolge il copione della gara al rientro in campo perché le difese salgono nettamente di livello e le realizzazioni delle due squadre precipitano. È Harmon, finora a secco, a ridare due volte il vantaggio al Famila ma la giocata della serata la confeziona Dotto che a 4” dalla fine del tempo prende palla dalla difesa e segna la tripla allo scadere che fa esplodere il pubblico di casa: 30-27 Schio al 20’. È spiazzante il cambio di marcia che impone Fenerbahce al rientro dagli spogliatoi. Passa tutto per le mani delle due stelle Iagupova e Zandalasini. Poi anche Stokes piazza la tripla beffarda che ricaccia indietro le orange: 40-51. Anche nell’ultimo quarto il Famila resiste fino al limite delle sue possibilità prima di alzare bandiera bianca. Gruda e Harmon tengono a galla le scledensi ma Zandalasini e Iagupova sono semplicemente delle giocatrici di categoria superiore e ancora una volta spazzano via ogni tentativo di rientro orange. Finisce con un pesante 54-75 che certifica il primo posto di Fenerbahce nel gruppo B. •

Nicolò Dalle Molle
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno