19 luglio 2019

Sport

Chiudi

17.04.2019

Le Lupe graffiano solo per un quarto Poi è dominio Famila

Allie Quigley (Famila)  marcata dalla vicentina del Fila Jasmine Keys. FOTO  DONOVAN CISCATO /  STUDIOSTELLA
Allie Quigley (Famila) marcata dalla vicentina del Fila Jasmine Keys. FOTO DONOVAN CISCATO / STUDIOSTELLA

Marta Benedetti SCHIO Il discorso... Fila eccome. Il Famila Schio si sbarazza del San Martino nel primo round di questa semifinale scudetto. Dall’altra parte esulta il Venezia che batte 73-69 il Ragusa pur senza l’aiuto di Jo Anderson, che ha perso la mamma ed è rientrata per alcuni giorni negli Stati Uniti. È presto in casa Famila per pensare alla finale. Domani sera, al PalaRomare, scocca l’ora di gara 2 con la squadra di Vincent chiamata a fare ancora la voce grossa. La prima è buona, ma non è uno Schio impeccabile. Merito anche delle Lupe, che non perdono mai la misura e il carattere e questo, sì sa, è il marchio di fabbrica della formazione di Abignente. Più continue comunque le arancioni, equilibrate e cattive a rimbalzo (41 a 27). Gruda e Quigley le trascinatrici di casa; la vicentina Keys, sponda giallonera, ormai non è più una sorpresa. Il primo canestro dopo 1’ è di Melnika, pareggia subito Dotto e ribatte Webb. La premiata ditta Dotto-Quigley fattura due punti in contropiede, poi Gruda pareggia 6-6. Keys è reattiva, segna e guadagna il fallo (6-9), ci pensa Quigley a sigillare il primo vantaggio con una tripla. Si resta lì nel punteggio con Fassina, dna Fila, essendo cresciuta cestisticamente a San Martino, che entra e dà la scossa (12-15). Sotto canestro Gruda si fa valere, San Martino prova a scappare con Marshall ma la francese ricuce col sesto punto personale (16-18). Si vede finalmente Lavender con due punti e a fil di sirena arriva la beffa con l’ex Pastore che firma il sorpasso: 20-21. Il secondo quarto comincia con due errori di Gruda in lunetta e quello di Fassina da sotto; Sandrine buca dall'angolo e con una freddezza disarmante Quigley firma il +6. Ancora loro protagoniste, Quigley e Gruda, che in contropiede lanciano il Famila (29-21). Per lo Schio è un ottimo momento, Lavender si gira come una trottola e porta il vantaggio a +10: 31-21. Il Famila ora gioca sul velluto, difende bene e attacca meglio; è il momento di ammazzare la partita. Quando manca una manciata di secondi, Battisodo dalla lunetta mette il punto numero 39 (a 23). I punteggi sono bassini ma il vantaggio è consistente. La coreografia degli allievi della scuola Orizzonte Danza di Schio spinge le Lupe a dare di più e così all’inizio del terzo quarto Keys e Tonello (da tre) riportano il San Martino a meno 10. Ma è Quigley a riprendere per mano la squadra, danzando sul perimetro e servendo Crippa che ben appostata, dall'angolo, non sbaglia (41-29, - 5'). Piccolo sussulto del Fila col canestro di Melnika (43-35), ma è ancora Quigley-spettacolo: 12° punto e 47-35. Dotto poi spara da tre (50-35), Sandri e Pastore, con un’altra tripla, si tengono agganciate a un parziale dalla fine. L'ultimo quarto è tutto in discesa per il Famila e la spinta del Fila non basta. Gruda sale in cattedra, ma l’ultimo canestro è di Lavender. Finisce 61-47, può bastare così. Avanti tutta, ma domani sera alle 20.30, sempre al PalaRomare, sarà ancora un’altra storia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0