18 agosto 2019

Sport

Chiudi

04.05.2019

Il Famila più bello dell’anno demolisce Ragusa

I  festeggiamenti delle giocatrici del Famila dopo la vittoria in gara2 della serie scudetto. STUDIOSTELLA
I festeggiamenti delle giocatrici del Famila dopo la vittoria in gara2 della serie scudetto. STUDIOSTELLA

Il Famila più bello ed esaltante della stagione demolisce 65-47 la Passalacqua, si prende anche gara2 e vola in Sicilia con tre match point per lo scudetto. Le ragazze di Vincent costruiscono la vittoria con una difesa solidissima e un attacco dominante nel primo tempo che chiudono avanti 38-17. Nella ripresa controllano i tentativi di rimonta siciliana e sfruttano il vantaggio del fattore PalaRomare. Straordinaria Lavender in attacco (21 punti), insuperabile Crippa in difesa (5 rimbalzi e 5 palle recuperate) ma, soprattutto, incredibile la prova di André che, alla sua prima finale, domina il pitturato come una veterana. Pazzesca l’energia che mette in campo Schio sin dalla palla a due con Gruda a dominare l’area con una semplicità a dir poco disarmante: sei punti in rapida successione per la francese che, assieme alla tripla di Quigley fanno volare le orange già 9-2 dopo 3’. Ci si attende una reazione, ma il Famila in difesa è un’iraddidio che toglie ogni riferimento all’attacco biancoverde. Solo Romeo trova la via del canestro ma nel frattempo le scledensi volano: Lavender, Quigley, Dotto e Gruda e al 5’ il punteggio è già 17-4. Vincent allora procede con i primi cambi e qualche meccanismo offensivo si inceppa: passano quattro minuti senza che il punteggio si muova ma nell’ultimo minuto Lavender e André chiudono il parziale su un’irreale 23-4. Non cambia la musica alla ripresa del gioco con Lavender padrona assoluta della partita che si procura anche il terzo fallo di Cinili. Ragusa, che non segnava da un’eternità, porta a casa i primi punti del parziale su un fallo antisportivo di Masciadri e su una palla persa di Battisodo. Queste sbavature, però, non compromettono la concentrazione delle ragazze di Vincent che, anzi, tornano ad allungare con Lavender e con Dotto, lanciata in contropiede da Crippa: 32-8. La Passalacqua riesce a trovare punti da Kuster e Hamby ma nel finale dorme sul tiro di Dotto allo scadere dei 24”, trasformato da André su rimbalzo offensivo: 38-17. Ragusa prova ovviamente a scuotersi al ritorno dagli spogliatoi ma le ragazze di Recupido fanno tanta fatica a trovare luce tra le maglie difensive scledensi: Romeo segna la prima tripla delle ospiti ma trova la pronta risposta di Dotto e Quigley che al 23’ siglano il massimo vantaggio sul 46-20. André sostituisce in maniera sontuosa una Gruda gravata di tre falli mentre anche Fassina si iscrive a referto dalla lunetta. Le due giovani segnano cinque punti che, assieme ai canestri di Romeo e Gianolla, valgono il 51-32 all’ultima pausa. Alza l’aggressività in difesa la Passalacqua nell’ultimo quarto e riesce a rosicchiare qualche punto al Famila tanto da arrivare al 33’ con la penetrazione di Romeo fino al -14. Nell’unico momento di difficoltà della serata, Quigley (ferma a 3/12 al tiro) manda a bersaglio la tripla che, assieme al 21° punto di Lavender, spengono definitivamente le speranze siciliane. Ultimi minuti di gioco di semplice amministrazione per Schio che chiude con un indiscutibile 65-47. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1