09 dicembre 2019

Sport

Chiudi

17.10.2019

Il Beretta indossa un diamante per il gran ballo

Diamond DeShields, al debutto
Diamond DeShields, al debutto

Martino Parise SCHIO Dopo il trionfo di Supercoppa per il Beretta Famila Schio inizia finalmente l’avventura in Eurolega. Questa sera alle 20.30 al PalaRomare, nel primo turno del girone B le arancioni di coach Vincent ospiteranno le polacche dell’Arka Gdynia, qualificatesi dopo aver nettamente battuto le turche del Botas Ankara nel doppio confronto ai preliminari (172-147 il punteggio complessivo) e contro cui Schio giocò per l’ultima volta nel lontano 2006, sempre in EuroLega, vincendo in trasferta per 79-81 con 31 punti di Penny Taylor. Tra le polacche, quel giorno, era in campo anche Gordana Kovacevic, in seguito passata alle orange e scomparsa nel 2009. Salvo sorprese, oggi sarà anche la serata dell’atteso esordio di Diamond DeShields in divisa scledense. Sia per l’americana con la maglia numero 1 che per Keys e Harmon si tratterà della prima sfida di Eurolega in assoluto della loro carriera. Sono invece cinque gli anni trascorsi dall’ultima apparizione di Cinili nella massima competizione europea, visto che nel 2013-14 disputò una stagione al Kayseri, formazione che eliminò proprio il Famila agli ottavi di finale al termine di una gara-3 tiratissima, conclusasi col risultato di 63-61. In quel match, l’ala romana realizzò 5 punti. Per il resto della squadra i ricordi di Eurolega sono molto più freschi, a partire dal deludente girone d’andata della scorsa annata, chiuso senza vittorie, passando per le imprese corsare a Praga e a Bourges e terminando con il largo successo casalingo su Orenburg che evitò alle ragazze scledensi di finire agli ultimi due posti in classifica. Le russe si sarebbero però “vendicate” poche settimane dopo, eliminando la truppa di coach Vincent nella semifinale di EuroCup. Il già citato girone d’andata di dodici mesi fa è un brutto ricordo che tutti i componenti di staff e squadra non vorranno ripetere, consci che comunque la situazione di oggi è molto diversa da quella dell’anno scorso, quando il roster era quasi completamente nuovo, e vincere sin da subito qualche partita dovrebbe essere il minimo sindacale. Già oggi si potrà tentare di partire con il piede giusto, approfittando di un calendario che offre immediatamente la sfida con le polacche, formazione sicuramente buona ma che sulla carta non dovrebbe essere tra le favorite per i primi quattro posti. Tuttavia la cavalcata del TTT Riga dell’ultima annata insegna che anche in Eurolega senza alcuna vera punta di diamante si può comunque ambire a traguardi importanti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Martino Parise
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
38
Cartigliano
31
Legnago Salus
30
Mestre
29
Adriese
28
Ambrosiana
28
Feltre
27
Cjarlins Muzane
27
Union Clodiense Chioggia
26
Luparense
25
Delta Rovigo
24
Belluno
24
Chions
22
Este
22
Montebelluna
21
Caldiero
19
Villafranca Vr
14
Tamai
10
Vigasio
10
San Luigi
6
Caldiero - Campodarsego
1-1
Montebelluna - Union Clodiense Chioggia
1-1
Chions - Adriese
1-0
Delta Rovigo - San Luigi
3-1
Este - Cjarlins Muzane
2-3
Legnago Salus - Cartigliano
3-1
Mestre - Luparense
2-1
Tamai - Vigasio
0-1
Feltre - Ambrosiana
0-1
Villafranca Vr - Belluno
0-1