21 ottobre 2019

Sport

Chiudi

31.08.2019

Parco... Olimpico Fornaci con i campioni di freestyle

Elia Benetton, azzurro del Bmx Creazzo sarà tra i campioni di freestyle in gara oggi a Parco Fornaci
Elia Benetton, azzurro del Bmx Creazzo sarà tra i campioni di freestyle in gara oggi a Parco Fornaci

Sarà un sabato pre-olimpico quello che andrà in scena alla pro bowl del Parco Fornaci di Vicenza con l’obiettivo fissato sui prossimi Giochi Olimpici di Tokyo. Dalle 14 fino al tramonto sarà di scena la prima edizione della “BMX Freestyle Palladium Slap”, manifestazione internazionale che mette in palio punti per le qualificazioni ai prossimi giochi olimpici di una disciplina giovane ed emergente che farà il suo debutto a cinque cerchi tra meno di dodici mesi alle Olimpiadi nel Sol Levante. Lo spettacolo è assicurato coi migliori talenti azzurri e atleti da ogni parte del mondo a sfidarsi a suon di acrobazie mozzafiato e salti adrenalinici. Sette gli azzurri chiamati a questa competizione, la prima nel territorio berico, di uno sport quello del freestyle che caratterizza da qualche anno i pomeriggio degli amanti vicentini della bici monomarcia. A seguire da vicino l’organizzazione il Bmx Creazzo e in special modo il vicentino Federico Ventura, di Costabissara, che da quest’anno a tutti gli effetti è il commissario tecnico della nazionale italiana, una squadra giovane che guarda con fiducia al futuro e che farà di tutto per strappare un posto olimpico agguantando una delle prime otto posizioni del ranking mondiale (il Giappone è qualificato d’ufficio come paese ospitante). La classifica mondiale vede il tricolore momentaneamente in dodicesima posizione. Ventura, tecnico federale da parecchi anni ed ex agonista della bmx, ha deciso di intraprendere la nuova strada del freestyle e pian piano si sta prendendo le sue soddisfazioni alla guida degli azzurri. Americani, australiani, atleti dalla Costa Rica, la nazionale francese e quella spagnola tra i più attesi sia in campo maschile che in campo femminile dove a difendere l’azzurro italiano ci sarà la modenese Sara Canovi, tesserata per il team creatino come il giovane azzurro di Meolo Elia Benetton, punta stabile della nazionale del CT Ventura. «Sarà la prima gara in terra vicentina di una disciplina bella e ricca di spettacolo – spiega il commissario tecnico azzurro –. Tanti atleti da ogni parte del mondo per regalare spettacolo e portare a casa punti importanti. Ai prossimi Giochi manca meno di un anno e adesso la competizione si fa calda e serrata, noi come nazionale siamo li a giocarsi un posto e faremo di tutto, anche qui a Vicenza, per meritarci la chiamata olimpica». Una Nazionale che piano sta crescendo grazie al lavoro fatto dalla Federciclismo. «Fino a qualche anno fa in pochi conoscevano questa disciplina, molti la associavano più a un divertimento per pochi nei parchi delle grandi città. Adesso invece è uno sport a tutti gli effetti. C’è ancora tanta strada da fare in Italia, speriamo presto di avere un luogo dove poter allenarci e crescere ancora, sono fiducioso che ciò posso arrivare presto». Al Parco Fornaci si partirà intorno alle 14 con gli atleti che potranno provare le proprie evoluzioni sul campo di gara che scatterà ufficialmente alle 16.30 con le heat di qualificazione. Ogni gruppo sarà composto da quattro atleti che avranno due run a disposizione e la somma dei punti decreterà chi passerà alla finalissima. «Le run durano circa un minuto – continua Ventura – un vero e proprio show dove gli atleti danno il massimo consapevoli di non poter commettere errori e di non poter recuperare fiato ed energie tra le due run. Ogni atleta propone un programmo fatto di salti ed evoluzioni e una giuria darà un punteggio. Non solo la perfezione conta, ma tra i criteri sono importanti anche i valori della spettacolarità, del rischio e dello stile. Oserei dire che potremmo paragonare la freestyle ad un’arte circense. Lo spettacolo non mancherà di certo». È un periodo di lavoro intenso per gli azzurri che poi chiuderanno la stagione con Coppa del Mondo e i mondiali in terra cinese a Chengdu, capoluogo dello Sichuan. «Due appuntamenti pesanti in ottica qualificazione, dove dovremo dare il cento per cento per recuperare quelle posizioni e staccare il pass per Tokyo. Il nostro obiettivo è quello consapevoli del valore dei nostri avversari ma ci proveremo fino all’ultimo salto per riuscirci». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Testoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
20
Campodarsego
19
Adriese
18
Caldiero
17
Luparense
16
Union Clodiense Chioggia
14
Ambrosiana
13
Este
13
Legnago Salus
13
Cjarlins Muzane
13
Belluno
12
Chions
11
Mestre
11
Feltre
11
Delta Rovigo
10
Vigasio
10
Villafranca Vr
9
Montebelluna
6
Tamai
3
San Luigi
1
Adriese - Union Clodiense Chioggia
2-0
Belluno - Vigasio
2-0
Caldiero - Tamai
1-0
Montebelluna - Feltre
1-1
Campodarsego - Luparense
3-2
Cartigliano - Ambrosiana
2-1
Chions - San Luigi
3-1
Legnago Salus - Cjarlins Muzane
2-2
Mestre - Este
0-2
Villafranca Vr - Delta Rovigo
1-1

Rugby