20 gennaio 2020

Sport

Chiudi

25.11.2019

Dorigoni batte tutti, anche pioggia e fango

Una fase della combattuta gara open sull’impegnativo tracciato del Parco dell’Amicizia a TezzeL’arrivo della categoria juniores, con  Pezzo Rosola, Cassol e OlivoIl vicentino Enrico Franzoi
Una fase della combattuta gara open sull’impegnativo tracciato del Parco dell’Amicizia a TezzeL’arrivo della categoria juniores, con Pezzo Rosola, Cassol e OlivoIl vicentino Enrico Franzoi

Eros Maccioni TEZZE SUL BRENTA Il Trofeo Triveneto di ciclocross ha vissuto la sua tappa vicentina totalmente in ammollo. Dopo alcune fortunate edizioni baciate dal sole, il Ciclocross del Brenta ne ha archiviata una sferzata dalla pioggia dal vento. Il tracciato che, solo un anno fa, era scorrevole e veloce ieri si è trasformato in una distesa melmosa d’acqua e di fango. Lo spettacolo, sia chiaro, c’è stato lo stesso. Anzi, secondo alcuni ce n’è stato anche di più. Di certo il livello era molto alto e lo dimostrano le varie maglie tricolori che si sono messe in gioco nella risaia di Tezze sul Brenta, dove Yari Cisotto e Pietro Lucatello sono riusciti a mettere in piedi un allestimento sicuramente degno di un campionato nazionale. OPEN. Il tricolore più alto in grado era l’under Jakob Dorigoni della Selle Italia Guerciotti. Ai primi di ottobre, l’atleta bolzanino si è rotto lo scafoide e non gira a pieno regime, ma al Ciclocross del Brenta è riuscito ad imporsi nella gara di cartello. Ha subito preso il largo assieme ai friulani Toneatti e Bergagna. Mentre dal cielo cadevano cateratte d’acqua, su di loro si è portato Ceolin, ma il gruppetto di testa si è sgretolato per le nuove, violente accelerazioni portate prima da Toneatti, quindi dallo stesso Dorigoni. Il campione italiano è riuscito a fare il vuoto, inseguito dal compagno di squadra Ceolin. Vittoria per distacco dunque per Jakob Dorigoni, con Ceolin e Toneatti e ai lati del podio. Da segnalare l’ottima rimonta dell’highlander trentino Martino Fruet. Il quarantatreenne della Lapierre ha lasciato la compagnia di Enrico Franzoi, assieme al quale veleggiava in posizioni arretrate a inizio gara, per rimontare fino alla quarta posizione. JUNIORES. Prima degli open si erano dati battaglia gli juniores. Fra loro non c’era Davide De Pretto, impegnato in Coppa del mondo a Koksijde, in Belgio. Il giovane talento vicentino, che a Tabor s’era meritato la medaglia d’argento, stavolta non è riuscito ad andare oltre al 17° posto. Fra i suoi coetanei in gara a Tezze si è assistito al predominio della compagine DP 66 Giant, con Kevin Pezzo Rosola che è riuscito a staccare gli avversari, piazzandosi al primo posto davanti ai compagni di squadra Daniel Cassol e Bryan Olivo. GLI ALTRI. La campionessa italiana Sara Casasola (DP 66 Giant) ha svettato fra le élite su Francesca Baroni (S.Italia Guerciotti) e ad Asia Zontone (Jam’s Bike). A segno anche Linda Sararini (Cus Padova) e Da Rios (Sanfiorese) fra i G6, Stefano Sacchet (Pradipozzo) e Bianca Perusin (Dp66) fra gli esordienti, Eros Cancedda e Mattia Settin (Pradipozzo) fra gli allievi, Elisa Rumac (Jam’s Bike) fra le juniores, Ilenia Lazzaro (U.C. 2000) fra le Master, Del Riccio (Zanolini), Giuseppin (Delizia Bike) e Mariuzzo (S.Marinella) rispettivamente fra i Master 1, 2 e 3. I VICENTINI. Questi invece sono i neo-laureati campioni che arrivano da Vicenza e provincia: Barbisan (Bicisport) fra gli esordienti, Lunardon (Nove) fra gli allievi, Cecconello (Breganze) fra le allieve, Paccagnella (Metallurgica Veneta) fra gli open. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Eros Maccioni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
48
Legnago Salus
41
Ambrosiana
38
Cartigliano
38
Luparense
37
Adriese
37
Union Clodiense Chioggia
37
Mestre
35
Feltre
34
Cjarlins Muzane
34
Este
32
Caldiero
31
Chions
30
Delta Rovigo
30
Belluno
27
Montebelluna
26
Vigasio
20
Villafranca Vr
17
San Luigi
17
Tamai
16
Adriese - Feltre
1-0
Ambrosiana - Cjarlins Muzane
3-0
Belluno - Delta Rovigo
1-2
Caldiero - Vigasio
2-1
Campodarsego - Este
2-2
Cartigliano - Montebelluna
1-1
Chions - Villafranca Vr
0-0
Legnago Salus - Mestre
0-0
Luparense - Tamai
1-0
Union Clodiense Chioggia - San Luigi
2-2