24 gennaio 2020

Sport

Chiudi

18.08.2019

Anche la Francia piange Gimondi «Classe all’italiana»

Felice Gimondi in una foto d’archivio con Moser e Saronni
Felice Gimondi in una foto d’archivio con Moser e Saronni

TAORMINA (Messina) Cordoglio e lacrime all’obitorio dell’ospedale «Sirina» di Taormina, dove venerdì è stata trasferita la salma di Felice Gimondi, l’ex campione di ciclismo morto per un malore mentre faceva un bagno nelle acque di Giardini Naxos. La moglie, Tiziana Bersano, e le due figlie, Nora e Federica, sono state circondate dall’affetto di amici e tifosi che hanno cercato invano di consolarle. Tra i tanti messaggi di cordoglio anche quello del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ne ha ricordato i tanti successi che hanno dato prestigio all’Italia nello sport e il suo stile di grande valore. «Mi ha detto “ti dò un bacio, ci vediamo tra un’ora”», ricorda la moglie che nel pomeriggio di venerdì l’ha visto per l’ultima volta prima che si recasse in spiaggia. «È stato un marito e un padre adorabile», aggiunge la figlia Nora trattenendo a stento la commozione. Felice Gimondi era legatissimo alla sua famiglia. Con la moglie Tiziana, conosciuta a Diano Marina (Imperia) nell’hotel di proprietà dei genitori dove il ciclista alloggiava, era sposato da 51 anni. Accanto a loro anche il medico catanese Domenico Fichera, con il quale la famiglia Gimondi stava trascorrendo le vacanze a Giardini Naxos. È stato lui il primo a soccorrere l’ex ciclista, che era cardiopatico e per questo aveva anche subito l’impianto di quattro by pass: «Ho visto che nuotava con difficoltà e annaspava», racconta, «e ho subito cercato di portarlo a riva. Gli ho praticato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca ma ormai non c’era più nulla da fare». La Procura di Messina non ha ritenuto necessario disporre l’autopsia, consentendo ai familiari la restituzione della salma che adesso sarà trasferita a Bergamo, dove si svolgeranno i funerali. L’improvvisa scomparsa di Gimondi trova posto anche sulle prime pagine dei principali quotidiani stranieri, non solo sportivi, con un omaggio al campione e all’uomo. Il titolo dell’Equipe, «Addio a Gimondi, rappresentava la classe all’italiana», sintetizza tra gli altri il tono di rispetto e insieme affetto con cui viene ricordato l’ex ciclista, «un’esteta in bicicletta, un uomo di grande cortesia che probabilmente ha sofferto come persona del regno di Eddy Merckx». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
48
Legnago Salus
41
Ambrosiana
38
Cartigliano
38
Luparense
37
Adriese
37
Union Clodiense Chioggia
37
Mestre
35
Feltre
34
Cjarlins Muzane
34
Este
32
Caldiero
31
Chions
30
Delta Rovigo
30
Belluno
27
Montebelluna
26
Vigasio
20
Villafranca Vr
17
San Luigi
17
Tamai
16
Adriese - Feltre
1-0
Ambrosiana - Cjarlins Muzane
3-0
Belluno - Delta Rovigo
1-2
Caldiero - Vigasio
2-1
Campodarsego - Este
2-2
Cartigliano - Montebelluna
1-1
Chions - Villafranca Vr
0-0
Legnago Salus - Mestre
0-0
Luparense - Tamai
1-0
Union Clodiense Chioggia - San Luigi
2-2