19 novembre 2019

Sport

Chiudi

14.10.2019

Una punizione severa Arzi, vittoria sfumata

La rete di Piccioni che aveva portato in vantaggio l’ArzignanoLa punizione di Sodinha che ha gelato gli entusiasmi del MentiÈ arrivato il primo gol di Piccioni ma purtroppo i giallocelesti non sono riusciti a vincere. COLORFOTOFerrara in azione durante la partita pareggiata al Menti col Modena
La rete di Piccioni che aveva portato in vantaggio l’ArzignanoLa punizione di Sodinha che ha gelato gli entusiasmi del MentiÈ arrivato il primo gol di Piccioni ma purtroppo i giallocelesti non sono riusciti a vincere. COLORFOTOFerrara in azione durante la partita pareggiata al Menti col Modena

Anna Fabrello VICENZA Un punto che sta stretto all'Arzignano Valchiampo contro un Modena spaesato e poco concreto. Dopo essere andati in vantaggio i giallocelesti rimangono in dieci per l'espulsione, quantomeno dubbia, di Pasqualoni e in dieci contro undici tengono testa ai canarini, ma non riescono però a trovare il colpaccio. Mister Alberto Colombo estrae qualche carta dal mazzo: si affida al 4-3-3, ma butta nella mischia per la prima volta dal primo minuto Lo Porto sulla corsia di destra e Ferrara dietro alle due punte Rocco e Piccioni. Zironelli risponde con il suo rodato 3-5-2, ma l'inizio è tutt'altro che entusiasmante. Il primo squillo è dei canarini e arriva su calcio piazzato: Bearzotti da distanza considerevole prova a sorprendere Tosi sul primo palo, ma l'estremo difensore dell'Arzignano para a terra senza problemi. Al 20' ancora Modena che, sotto la curva Nord, occupata da circa duecento tifosi emiliani, prova ad affondare il colpo con Laurenti: staffilata da fuori, ma ancora una volta Tosi blinda la sua porta e devia in angolo. I giallocelesti provano ad alzare il baricentro e alla mezz'ora Lo Porto dalla sua metà campo vede Balestrero scattare in velocità sul filo del fuorigioco, lo serve e il centrocampista serve un invitante palla indietro su cui si fionda Ferrara, conclusione secca, l'ottimo riflesso è di Gagno. Sulla ribattuta poi lo stesso Ferrara calcia fuori misura. Finale di frazione in avanti per l'Arzignano che al 42' riparte in velocità, Piccioni però spreca tutto. Il numero 20 fa in fretta a farsi perdonare: rimessa laterale battuta da Lo Porto a cui viene restituita la palla e va al traversone in area, Perna la tocca di testa e la palla diventa perfetta per Piccioni: girata di prima intenzione e palla nell'angolino. Si va a riposo con l'Arzignano avanti di un gol e nella ripresa Mauro Zironelli propende per un più offensivo 3-4-1-2. A partire forte però è l'undici di Colombo che va vicino al raddoppio con una bomba dal limite di Maldonado, fuori di poco. Un'altra chance arriva poi al 12' quando Perretta offre un cross al bacio per la testa di Piccioni che incorna, ma non centra la porta. Due minuti più tardi l'episodio che condiziona la partita: contatto sospetto al limite dell'area, l'imputato è Pasqualoni, l'arbitro vede il fallo del difensore gialloceleste ed estrae il secondo giallo, un po' troppo severo, a suo indirizzo. Sodinha si incarica della battuta della punizione e fa partire un missile che sbatte sulla traversa e poi s'infila in porta. Mister Colombo allora opta per il 4-4-1 con Piccioni unica punta, sostituito poi da Cais che, appena entrato, recupera palla, si accentra, ma la sua botta da fuori viene alzata sopra la traversa da Gagno. Nonostante la superiorità il Modena non riesce a prendere in mano il gioco e si rende pericoloso solo con un tiro-cross di Politti dalla destra, che Tosi allontana con la manona. L’Arzignano finisce in avanti ed esce tra gli applausi, mentre il Modena è chiamato sotto la curva dai suoi tifosi che chiedono di più. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Anna Fabrello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
31
Cartigliano
28
Adriese
25
Union Clodiense Chioggia
24
Legnago Salus
24
Cjarlins Muzane
24
Mestre
23
Luparense
21
Feltre
21
Chions
19
Este
19
Ambrosiana
19
Caldiero
18
Montebelluna
17
Delta Rovigo
15
Belluno
15
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Ambrosiana - Caldiero
1-1
Belluno - Cartigliano
0-2
Campodarsego - Adriese
2-1
Cjarlins Muzane - Villafranca Vr
4-3
Delta Rovigo - Feltre
1-1
Luparense - Legnago Salus
2-3
San Luigi - Mestre
1-2
Tamai - Montebelluna
0-2
Union Clodiense Chioggia - Chions
3-2
Vigasio - Este
1-4