11 luglio 2020

Sport

Chiudi

29.10.2019

Una famiglia per tutti «L’obiettivo è l’uomo»

«Ma Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore. Un giocatore lo vedi dal coraggio, dall'altruismo e dalla fantasia». Canta così Francesco De Gregori ne La leva calcistica del ’68. Ed è da qui che parte la Polisportiva Fulgor Thiene per presentare il nuovo progetto educativo rivolto ad allenatori, aiuto allenatori e dirigenti. “Ce la farò e ce la faremo a salire sul podio?”. Questa è la domanda che rivolge la Polisportiva a tutti i suoi componenti. «Il problema della paura risale all’inizio dell’umanità – racconta Don Fidenzio Nalin che da oltre 35 anni guida il patronato San Gaetano, ora diretto da Don Giovanni Vanzo –. Il nostro ambiente vuole essere un luogo dove ci educhiamo a vincere la paura affrontandola, superandola e acquisendo il fondamentale dell’anti-paura: la fiducia». Nata a Thiene nel 1921, la Fulgor gode ancora oggi di una ricca attività sportiva rivolta al territorio. Sono oltre 350 i tesserati che attualmente vestono i suoi colori divisi tra calcio (130 di cui una bambina), pallavolo e basket. Dai piccoli amici ai giovanissimi passando per i primi calci, i pulcini e gli esordienti, nel calcio per i primi anni non ci sono obiettivi tecnici. «Partiamo con la creazione di un gruppo e del senso di squadra lavorando sulla motricità: equilibrio, coordinazione e attività ludica – commenta Jimmy Brunello, coordinatore sezione calcio coadiuvato da Alberto Marcante –. Il gioco inteso come tale viene dopo. Lo dimostra il fatto che da piccoli si gioca 3 contro 3, 5 contro 5, 7 contro 7: un modo per far divertire e rendere tutti partecipi. Coinvolgimento in primis insegnando il rispetto del compagno, del mister, dei tempi, del materiale. Lo spogliatoio, inoltre, è usato come momento importante del gioco di squadra. Con il passare del tempo viene introdotto il gesto tecnico insegnando per prima cosa il passaggio». Il tutto senza sacrificare la creatività, l’iniziativa e l’estro dei giocatori. «Bisogna dare un po’ di libertà, senza indottrinare in gesti tecnici trovandosi poi giovani che non si divertono più. Per i ruoli, si caratterizzano loro in modo naturale. Ma all’inizio, tutti si alternano in porta, difesa e attacco». Anche nella pallacanestro e nel volley l’attenzione iniziale si sofferma sulla coordinazione e sul gruppo per proseguire poi con la costruzione del gioco vero e proprio. «Negli anni delle elementari si lavora con esercizi propedeutici in quelli che vengono definiti minibasket, minivolley e giocovolley. Novità di quest’anno, l’under 11 maschile di volley», continuano Roberto Gnata e Valentino Dalla Rovere, responsabili di sezione rispettivamente di pallacanestro e pallavolo. Tanti percorsi, una meta comune: diritto allo sport per tutti anche per i meno dotati. «La nostra è una casa dove si respira spirito di famiglia con un’accoglienza vigile – conclude Don Fidenzio –. E dove le differenze non generano disuguaglianze. Diamo unità alla persona: i grandi campioni ricordano le vittorie, ma quello che resta in loro è il contesto che li ha costruiti e le persone che hanno dato loro la mano. Cerchiamo di non essere giocatori tristi». Perché «il ragazzo si farà anche se ha le spalle strette quest'altr'anno giocherà con la maglia numero 7».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
54
Legnago Salus
49
Ambrosiana
48
Union Clodiense Chioggia
47
Mestre
45
Adriese
44
Feltre
44
Cartigliano
42
Cjarlins Muzane
42
Luparense
37
Caldiero
37
Este
36
Chions
35
Belluno
34
Delta Rovigo
31
Montebelluna
30
Vigasio
30
Tamai
22
San Luigi
21
Villafranca Vr
17
Ambrosiana - Cartigliano
1-0
Cjarlins Muzane - Legnago Salus
1-0
Delta Rovigo - Villafranca Vr
Este - Mestre
Feltre - Montebelluna
Luparense - Campodarsego
San Luigi - Chions
3-1
Tamai - Caldiero
Union Clodiense Chioggia - Adriese
Vigasio - Belluno