20 maggio 2019

Sport

Chiudi

01.05.2019

Tiribocchi e il debito biancorosso «Al Vicenza devo riconoscenza»

Il vizietto del gol ce l'ha ancora. Del resto se nasci bomber, resti tale per tutta la vita. Simone Tiribocchi, 41 anni, romano di Fiumicino ma vicentino d'adozione (ha sposato la bassanese Gloria Zanin, eletta miss Italia nel 1992, e ora vive a Rosà assieme alla moglie e al figlio Emanuele di sei anni), è sempre stato una fabbrica di gol. Ne ha segnati una marea in B e in A ed è curioso che al Vicenza, la squadra in cui ha chiuso la carriera al termine della stagione 2013-2014, abbia segnato più reti: 9, di cui una doppietta e una tripletta quando vestiva la maglia del Lecce. Attualmente Tiribocchi gioca nella squadra amatoriale del Gv Conte assieme ad altri big del passato (Michele Baldi, Alessandro Ferronato allenatore del Cartigliano, Stefan Schwoch) e buca ancora la rete. «Questa è la parte goliardica della mia vita, una passione senza fine che continua ad accompagnarmi e a divertirmi– dice –. Poi c'è il lavoro vero e proprio». Quest'anno il "Tir" ha allenato la Juniores dell'Eurocalcio, ma il rapporto si è concluso. «Già – spiega – è stata un'esperienza molto formativa e ringrazio sia il Camisano per quello che mi ha dato prima, sia l'Eurocalcio. Adesso però cerco altro. Sto puntando su un progetto da portare avanti durante la settimana. Non vorrei però avere una mia squadra, piuttosto tornare utile per allenamenti e ruoli specifici. E questo vorrei poterlo fare qui in zona. Il territorio vicentino è pieno di giovani talenti da affiancare e aiutare a migliorare nella tecnica ma anche più semplicemente nella postura. Chiaramente avendo fatto l'attaccante potrei essere d'aiuto a chi deve fare gol e portare le mie esperienze maturate sui campi di mezza Italia». Da un anno Simone Tiribocchi è anche un commentatore tecnico per DAZN, società che trasmette molti eventi sportivi tra cui partite di calcio. «Mi piace parecchio questo ruolo, perché ti devi documentare, non basta essere stato un calciatore per poter svolgere la tua mansione». Fa poi il papà e con la moglie Gloria ha aperto una locazione turistica a Bassano. Tiribocchi, che si considera ormai rosatese, non perde d'occhio il Vicenza ma soprattutto il mondo del calcio dilettantistico. «Seguo il concorso del Pallone d'Oro, mi piace l'idea di dare la giusta considerazione al calciatore dilettante. Di questo mondo, che io non ho mai conosciuto né da calciatore né da allenatore - anche se ritengo di aver chiuso la carriera troppo presto e qualche ann o tra i dilettanti l'avrei potuto fare - fanno parte ragazzi che compiono molti sacrifici e spesso sono frenati proprio dalla parola dilettante. Vanno trattati con rispetto e soprattutto aiutati; non devono spegnere i loro sogni, certo non vanno nemmeno illusi». E chi come Danilo Guarino, mattatore della finale vicentina di Terza categoria tra Pedezzi e Olmo, a 45 anni segna ancora? «Persone così devono insegnare dentro e fuori dal campo. Il calcio ha bisogno di gente che ha passione, ama questo sport e lo rispetta e che sappia anche trasmettere questi valori agli altri». Tiribocchi il Vicenza non l'ha mai dimenticato: «Lo seguo e sento sempre di avere un debito di riconoscenza con questa società. Avrei voluto anche dare di più. Quest'anno il progetto c'è, bisogna solo dare il tempo per costruirlo e avere il sostegno della gente. Ma si sapeva che l'anno sarebbe stato complicato. Comunque la tifoseria è da serie A, Vicenza merita altri palcoscenici». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0