13 novembre 2019

Sport

Chiudi

22.10.2019

Se don Bosco va in gol «Il calcio di chi lo ama»

«Dai Salesiani c’erano le porte, le linee che segnavano l’area e il centrocampo, ma mancavano le reti e le bandierine del corner. L’arbitro lo faceva il prete, in tonaca nera ci stava anche perché tutti gli arbitri allora erano rigorosamente in giacchetta nera. Di segnalinee neanche a parlarne. Noi giocavamo con i vestiti di ogni giorno, in calzoncini corti Quello definito “il più bel gioco del mondo” è uno specchio della società» (dal libro “Storia reazionaria del calcio” di Massimo Fini e Giancarlo Padovan). Nel nostro Paese lo sport, e in particolare il gioco del calcio, è nato e si è sviluppato grazie all’oratorio parrocchiale che da piccolo luogo di culto si è trasformato in centro giovanile di aggregazione e formazione. Diventando anche fucina di talenti se si pensa che dal campo di un oratorio sono partiti i campioni Scirea, Rivera, Boninsegna, Tardelli, Toldo, Albertini solo per citarne alcuni. Secondo una ricerca Ipsos del 2017, sono oltre 8 mila gli oratori italiani che mantengono ancora oggi una forte valenza sportiva tant’è che dalla stagione 2012-2013 Tim, Lega Serie A e Csi sostengono la “Junior Tim Cup – il Calcio negli Oratori”, promuovendo la buona pratica sportiva fatta di valori, lealtà e divertimento nel motto «il calcio è di chi lo ama». Anche il nostro territorio non manca d’esempi in questo e perciò Young è scesa in campo alla scoperta di due realtà ormai centenarie: la Concordia di Schio e la Fulgor Thiene. PGS CONCORDIA CALCIO SCHIO Nata nel 1906 nell’Istituto Salesiano Don Bosco di Schio, la società neroverde trova nel nome Concordia la scelta di indicare l’unione e l’accordo che dovrebbe regnare fra gli iscritti. Oggi la polisportiva è un’associazione dilettantistica che promuove il calcio e lo sport come momento di educazione, maturazione e impegno. Oltre 400 ragazzi, sono 16 le squadre presenti (nella prossima primavera saliranno a 18). «L’obiettivo non è quello di creare campioni, ma ragazzi con la voglia di giocare fino alla prima squadra – commenta il presidente Andrea Perezzan –. Facendo sempre bella figura». ALLEDUCATORE. Un calcio educativo all’interno di un progetto di qualità con un alleducatore che ha il compito di allenare e educare. «Non ci sleghiamo mai dall’ambito dell’oratorio, dal fare calcio in un certo modo e in un certo ambito. Cerchiamo di rispettare le pratiche di crescita sportiva sviluppando le capacità motorie, poi quelle tecnico-tattiche». Seguendo il detto africano «per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio» e offrendo un ambiente sereno e accogliente dove esprimersi senza giudizi. Sempre, però, al passo coi tempi. «L’oratorio non può più essere quello di 50 anni fa, la società è cambiata e i bisogni sono altri – ha raccontato in un’intervista rilasciata a Famiglia Cristiana, Don Alberto Maschio che per 8 anni, fino a quest’estate, ha diretto la comunità –. Se faccio calcio, lo devo fare bene. Non vado a predicare alla squadra, ma cerco un buon allenatore che la faccia giocare». Alla base di questi ambienti c’è il volontariato: donare il proprio tempo per quell’attaccamento alla maglia e ai colori di famiglia, senza alcuna selezione.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Campodarsego
28
Adriese
25
Cartigliano
25
Luparense
21
Union Clodiense Chioggia
21
Legnago Salus
21
Cjarlins Muzane
21
Mestre
20
Feltre
20
Chions
19
Ambrosiana
18
Caldiero
17
Este
16
Belluno
15
Montebelluna
14
Delta Rovigo
14
Villafranca Vr
12
Tamai
7
Vigasio
7
San Luigi
6
Adriese - Vigasio
3-1
Caldiero - Union Clodiense Chioggia
0-1
Montebelluna - San Luigi
1-1
Cartigliano - Campodarsego
1-3
Chions - Luparense
1-1
Este - Delta Rovigo
0-0
Legnago Salus - Belluno
3-0
Mestre - Cjarlins Muzane
3-1
Feltre - Tamai
0-1
Villafranca Vr - Ambrosiana
2-4