22 agosto 2019

Sport

Chiudi

10.08.2019

Rebus a centrocampo L’attacco convince già

Bigolin in difesa sembra già una certezza di mister Colombo.  TROGU
Bigolin in difesa sembra già una certezza di mister Colombo. TROGU

Quattro amichevoli, due pareggi, una vittoria e una sconfitta. É il bottino dell'Arzignano ValChiampo in questa pre-season in attesa dell'ultimo test contro il Giorgione (Eccellenza), in programma oggi, allo stadio Dal Molin di Arzignano, prima del debutto ufficiale nel girone preliminare di Coppa Italia di mercoledì 14 agosto che vedrà i giallocelesti opposti alla perdente tra Modena e Virtus Verona. Perdere con il Chievo ci sta, vincere largamente con il Longare Castegnero (Promozione) e pareggiare alla prima uscita, con la squadra ancora in cantiere aperto, con la rappresentativa di giocatori senza contratto del Real Vicenza, pure. A stonare è il 2-2 su cui è finita la sfida con il Levico, formazione di Serie D. Risultato a parte, perché, si sa, che in questo calcio d'agosto non è lo score finale che conta, a preoccupare mister Alberto Colombo era stato l'atteggiamento remissivo dei suoi nella seconda frazione quando, oltre ad un comprensibile calo fisico, era subentrato anche un esagerato senso di smarrimento al cospetto di una formazione non di certo irresistibile. Qualche passo avanti, però, lo si è visto nell'amichevole di giovedì con il Longare in cui, oltre all'8-0, è arrivata una prestazione convincente soprattutto dal punto di vista dell'atteggiamento. MODULO. Il tecnico lombardo ha sposato il 4-3-3 che pare essere uno schieramento apprezzato anche da tutti gli interpreti giallocelesti ed è un elemento di continuità rispetto al recente passato, ovvero la scorsa stagione quando l'Arzignano si è guadagnato un posto tra i "Pro" vincendo il campionato di Serie D. Modulo che si adatta anche alle caratteristiche fisiche della squadra gialloceleste: in mancanza di torri, la costruzione del gioco dal basso, con i centrali di difesa che si aprono e i terzini che salgono, pare essere la soluzione migliore. Chi darà il là all'azione arzignanese? Risposta che pare scontata: Luis Maldonado a cui mister Colombo ha consegnato le chiavi del centrocampo e chiesto di andare a prendersi la palla sulla linea della difesa per poi smistarla in avanti. Un ruolo nettamente nelle corde dell'ecuadoregno, che può essere ben interpretato però anche da Marco Hoxha. Davanti per conformazione fisica e caratteristiche tecniche, gli attaccanti dell'Arzignano puntano sicuramente più sulla velocità e sugli scambi ravvicinati che sui cross provenienti da fuori area. REPARTO PER REPARTO. La difesa ha fatto vedere qualche impaccio per lo più nel secondo tempo della gara con il Levico, ma per il resto pare essere ben registrata e diretta da capitan Bigolin, uno dei pochi rimasti della squadra che ha conquistato il campionato di serie D e giocatore che potrà dire la sua anche nel campionato dei prof. Al suo fianco ci sarà uno tra Bachini, Pasqualoni e l'ultimo arrivato Bozzatto, con il primo che sembra essere favorito allo stato attuale delle cose. CORSIA DI DESTRA. Manca ancora un vero sostituto per Tazza sulla corsia di destra. In mediana primeggia il solito Maldonado, non ancora al top, ma che con i piedi è sempre in grado di illuminare. Balestrero a sinistra dà quantità, a destra c'è bisogno di una certezza. Il centrocampo è infatti il reparto su cui il ds Serafini, secondo quanto si dice, dovrebbe ancora intervenire in maniera sostanziale, mettendo a segno altri due colpi. Positivo l'attacco, con Rocco a quota 4 gol finora e Cais 3. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Anna Fabrello
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1