20 maggio 2019

Sport

Chiudi

26.04.2019

Montecchio rinuncia al penalty Calidonense ha ancora speranze

Il rigore in apertura di gara di Casarotto che dà il vantaggio al Montecchio Maggiore. LUCIANI
Il rigore in apertura di gara di Casarotto che dà il vantaggio al Montecchio Maggiore. LUCIANI

Roberto Luciani MONTECCHIO MAGGIORE Certezza dei play off per il Montecchio Maggiore, giusto premio all'annata straordinaria, nel bene e nel male (leggi infortuni), dei ragazzi di Davide De Forni, e fiammella di speranza play out per la truppa di Claudio Clementi, chiamata al miracolo tra un paio di giorni, ma a dare colore e luce al derby del “Cosaro”, adeguatosi alle 50 sfumature di grigio del cielo castellano, è il fair play di Giulio Santcatterina. Al 23' della ripresa, con i locali avanti per 2 a 0, rinuncia al calcio di rigore che avrebbe chiuso la sfida segnalando all'arbitro che, con la sua caduta in area, i piedi del centrale avversario Matteo Casale non c'entrano affatto. Un'ammissione coraggiosa e onesta, che convince il direttore e di gara a indicare la rimessa dal fondo e non più il dischetto. Al ventitreenne esterno del Montecchio Maggiore costerà una bevuta collettiva, ma gesti così andrebbero fatti vedere ai bambini e pure a qualche calciatore più blasonato. Tanto di cappello. A dare subito un po' di pepe l'assenza di Milos Nikolic, out dopo aver rimediato 6 punti di sutura al sopracciglio in allenamento, ma lì dietro De Forni può contare anche su un certo Thomas Poletti, che di primo pelo proprio non è. Al 7' Casarotto è atterrato in area sul quale Mietto ci mette l'esperienza e pure, per l'arbitro, qualcosa di più. Grandi proteste, ma dagli undici metri il “folletto” non sbaglia. Tresso, al 34', mette in ghiacciaia il risultato con la complicità di Nardon e la ribattuta decisiva di Tescaro. Nella ripresa Comparin per due volte dal limite mette i brividi a Bertoldo, mentre, sul fronte opposto, le percussioni di Casarotto e Pilan ottengono solo un paio di angoli. Al 17' Casolin di testa, tutto solo, sbaglia l'impatto di testa, al 21' Marzari esplode un destro su cui il portiere si salva alla bell'e meglio. Il subentrato Zordan, classe 2001, si fa notare tra i pali ma al 43' paga con la rete un po' casuale del “vecio” Poletti una uscita un po' incerta su corner di Casarotto. •

Roberto Luciani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie C - Girone B

CLASSIFICHE
RISULTATI
Pordenone
73
U. Triestina
67
Imolese
62
Feralpi Salò
62
Monza
60
Sudtirol
55
Ravenna
55
L.r. Vicenza Virtus
51
Sambenedettese
50
Fermana
47
Ternana
44
Gubbio
44
Albinoleffe
43
Teramo
43
Vis Pesaro
42
Giana Erminio
42
Renate
39
Rimini
39
Virtus Verona
38
Fano A.j.
38
Albinoleffe - L.r. Vicenza Virtus
0-1
Fano A.j. - U. Triestina
1-0
Feralpi Salò - Pordenone
2-2
Fermana - Sambenedettese
1-3
Giana Erminio - Vis Pesaro
3-3
Gubbio - Virtus Verona
1-0
Ravenna - Imolese
3-3
Rimini - Renate
0-0
Sudtirol - Monza
0-3
Teramo - Ternana
0-0