22 settembre 2019

Sport

Chiudi

27.04.2019

Il Vicenza Amputati ai Tricolori Padoan: «Noi vogliamo vincere»

Una mezza rovesciata di Padoan con la maglia azzurra con la quale si è tolto delle belle soddisfazioni
Una mezza rovesciata di Padoan con la maglia azzurra con la quale si è tolto delle belle soddisfazioni

Il meglio deve ancora venire per il Vicenza Amputati. E visto che oggi e domani a Correggio, nella città natale di Luciano Ligabue, andrà in scena il primo campionato italiano di calcio amputati organizzato dalla Fispes, il titolo del brano contenuto nell'album "Arrivederci, mostro!" calza a pennello. Vicenza, Levante C Pegliese (Genova), Scuola Calcio Fabrizio Miccoli (Lecce), Nuova Montelabbate (Pesaro): sono queste le formazioni che prenderanno parte al campionato. L'allenatore della formazione vicentina, che si è costituita in gennaio, è Norberto Lazzarin. I giocatori sono Francesco Messori, Salvatore La Manna, Carlo Avelli, Alessandro Cenicola, Daniele Piana, Anthony Civolani, Alessandro Pighi e i vicentini Emanuele Padoan (di Castegnero), Mattia Del Piastro (bassanese), Andrea Apolloni (Carrè). In campo si gioca in cinque e quello di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, è il primo turno. Il secondo si disputerà a metà giugno molto probabilmente al Divi di Altavilla; prima del secondo round il Vicenza, che ha come sponsor principale Acciaierie Valbruna, si presenterà ufficialmente all'interno dell'azienda. Padoan non vede l'ora di cominciare questa nuova avventura. In realtà lui, che compirà 21 anni a luglio, può considerarsi un veterano. Ha già disputato infatti due Mondiali e un Europeo e della nazionale è il goleador. Emanuele, che ama spingersi in avanti e ha il vizio del gol, studia Scienze Motorie dopo aver conseguito il diploma al Boscardin. «Ciascuno di noi ha una storia diversa – spiega Padoan -, dettata da problematiche differenti. Io per esempio ho una gamba più corta dell'altra, le stampelle ci aiutano nei movimenti. Poter disputare questo campionato è una cosa grande, l'aspetto più positivo è che la nostra realtà verrà conosciuta da un numero sempre maggiore di persone. Io e i miei compagni di squadra siamo stimolati a giocare un bel campionato perché chi vincerà disputerà poi la Champion's con la vincitrice degli altri campionati stranieri». Quando è freddo il Vicenza si allena al palasport di Longare ma prossimamente si trasferirà al centro Divi di Altavilla. «Una cosa a cui teniamo particolarmente è la testimonianza nelle scuole. Ci piace far conoscere il nostro sport, è sempre calcio e i valori sono gli stessi. Siamo ragazzi come altri. Abbiamo cuore, anima e soprattutto una volontà di ferro». Alle 16 di oggi la prima partita tra Vicenza e Levante; a seguire il match con la Fabrizio Miccoli e domani con la Nuova Montelabbate. Le partite si giocheranno al campo sportivo di San Prospero a Correggio. •

Marta Benedetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
10
Ambrosiana
9
Union Clodiense Chioggia
8
Legnago Salus
8
Luparense
6
Campodarsego
6
Adriese
6
Feltre
6
Vigasio
6
Caldiero
6
Cjarlins Muzane
6
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Montebelluna
4
Chions
4
Villafranca Vr
4
Mestre
2
Este
2
Tamai
2
San Luigi
1
Adriese - Tamai
Belluno - Cjarlins Muzane
Caldiero - Montebelluna
Campodarsego - San Luigi
Cartigliano - Delta Rovigo
Chions - Feltre
2-3
Legnago Salus - Este
Luparense - Ambrosiana
Union Clodiense Chioggia - Vigasio
Villafranca Vr - Mestre