23 settembre 2019

Sport

Chiudi

16.04.2019

Giuriato, dalla... Valle al Castelgomberto

Giorgio Giuriato con maglia e fascia del CastelgombertoIl presidente Meggiolaro conforta Diego durante l’addio al celibatoUna posa simpatica di Giuriato
Giorgio Giuriato con maglia e fascia del CastelgombertoIl presidente Meggiolaro conforta Diego durante l’addio al celibatoUna posa simpatica di Giuriato

C’era una volta l’Audax Valle, una sorta di piccolo Chievo del comune di Castelgomberto. La squadra della frazione che sfida quella del capoluogo e si prende perfino il lusso di superarla in classifica. Presidente di quella società è stato per dieci anni Giorgio Giuriato che ha trasmesso la passione per il calcio al figlio Diego, oggi capitano del Castelgomberto Lux. «Ho cominciato a dare i primi calci al pallone alla Valle, di dove sono originario - spiega il centrocampista centrale classe ’85 – poi mi sono trasferito a Castelgomberto sia calcisticamente che come casa, visto che quando mi sono sposato con Katia siamo andati ad abitare a pochi metri dal campo sportivo. È l’ottava stagione consecutiva che gioco qui, forse quest’anno potevamo fare qualcosa di più ma pazienza. Che rapporto ho con il gol? Direi buono, quest’anno ne ho fatti 5 e l’anno scorso 8, la mia specialità è il tiro da fuori area». «Mi ricordo il campionato vinto in Seconda con il Gambugliano - continua Diego - quando segnai 12 reti e fui capocannoniere della squadra, da centrocampista fu una bella soddisfazione, come quella che provo a portare la fascia di capitano». E la società ha premiato la sua dedizione con la candidatura al Pallone di Bronzo, un’iniziativa che lo appassiona molto:«Non ero sicurissimo di finire tra i candidati, ma mi aspettavo che il presidente si ricordasse di me e ho dei sospetti su chi sta raccogliendo i tagliandi - dice lui con il sorriso sornione - Ci sono due miei cari amici come Mattia e Clarissa che si stanno impegnando. Poi Alessandra, la moglie del mio testimone di nozze, che cerca i punti e li dà a mia moglie, anche lei fondamentale in quest’operazione. E senza dimenticare il geometra Leonzio con il quale collaboro per lavoro e che fa la sua parte». Insomma una bella squadra che gioca per Diego, il quale dal papà ha ereditato, oltre la passione calcistica, anche la passione per il lavoro:«Faccio l’imbianchino - dice lui - è un mestiere che mi piace ed è quello che faceva mio papà prima di andare in pensione: adesso mando avanti io la ditta di famiglia». Insomma, la vita di Diego è tutta raccolta tra vernici e pennelli, un pallone che rotola, la solida unione con Katia che tra una cosa e l’altra va ormai per i 13 anni e la moto comprata da poco e che però non riesce a sfruttare come vorrebbe, visti appunto gli impegni di cui sopra. E poi ci sono i social network, anzi… proprio no: «Facebook e Instagram? Non li uso per una mia scelta, penso che i social non fanno sempre bene e allora nel dubbio preferisco starne fuori. Io sono più per i rapporti umani diretti come un tempo. Alle volte quando si va in pizzeria con la squadra ci sono momenti nei quali in 6-7 hanno il cellulare in mano e sono distratti da quello, io non sopporto queste cose. Meglio scambiarsi una chiacchera o una battuta». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Gobetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Serie D - Girone C

CLASSIFICHE
RISULTATI
Cartigliano
13
Union Clodiense Chioggia
9
Luparense
9
Ambrosiana
9
Adriese
9
Campodarsego
9
Legnago Salus
9
Caldiero
9
Cjarlins Muzane
9
Vigasio
7
Feltre
6
Mestre
5
Belluno
5
Delta Rovigo
5
Chions
4
Montebelluna
4
Villafranca Vr
4
Este
3
Tamai
2
San Luigi
1
Adriese - Tamai
2-0
Belluno - Cjarlins Muzane
0-1
Caldiero - Montebelluna
1-0
Campodarsego - San Luigi
1-0
Cartigliano - Delta Rovigo
3-0
Chions - Feltre
2-3
Legnago Salus - Este
1-1
Luparense - Ambrosiana
2-0
Union Clodiense Chioggia - Vigasio
0-0
Villafranca Vr - Mestre
1-2